Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2004 April;56(2) > Minerva Ginecologica 2004 April;56(2):167-70

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Ginecologica 2004 April;56(2):167-70

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Outcome di una gravidanza in paziente con disgenesia cloacale

Maruotti G., Del Bianco A., D’Apolito A., Lombardi L., Pietropaolo F.


PDF


La disgenesia cloacale è un'anomalia che fa parte delle malformazioni dell'apparato urogenitale e, in particolare, delle anomalie da mancato sviluppo del setto urogenitale. Tali malformazioni si sviluppano intorno alla 6°-10° settimana di vita embrionale come conseguenza di un arresto e/o di un'alterazione del normale processo di sviluppo e suddivisione della cloaca, che è una struttura embrionale da cui originano il segmento anorettale, la vagina, gli ureteri e l'utero. Viene descritto il caso di una paziente sottoposta a ripetuti interventi chirurgici per la malformazione congenita del tratto urogenitale che, rimasta incinta, ha portato la gravidanza in fisiologica evoluzione fino alla 34° settimana, con la nascita, mediante taglio cesareo, di un feto vivo e vitale. La paziente è stata costantemente controllata nelle condizioni generali e, in particolare, nella funzionalità renale mediante continua collaborazione fra l'internista, il nefrologo e il ginecologo.

inizio pagina