Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2002 October;54(5) > Minerva Ginecologica 2002 October;54(5):393-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Ginecologica 2002 October;54(5):393-6

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Restitutio ad integrum of myometrium after myomectomy. Different results in pregnant and non-pregnant patients

Cobellis G., Messalli E. M., Stradella L., Pecori E., Cobellis L.


PDF


Obiettivo. Lo scopo di questo studio è valutare la differenza nella restitutio ad integrum dell'utero dopo miomectomia eseguita in corso di taglio cesareo e al di fuori della gravidanza.
Metodi. Sono stati considerati due diversi gruppi: il gruppo A (n=8), sottoposto a miomectomia durante il taglio cesareo; il gruppo B (n=10) nel quale la miomectomia è stata eseguita al di fuori della gravidanza. Tutte le pazienti sono state seguite con un monitoraggio ecografico.
Risultati. I risultati hanno mostrato un più completo e veloce riassorbimento dell'iperplasia e dell'ipertrofia attorno al nodulo fibromatoso quando la miomectomia viene eseguita durante il taglio cesareo.
Conclusioni. Nelle pazienti sottoposte a miomectomia durante il taglio cesareo, una successiva gravidanza potrebbe avere un esito favorevole, eventualmente a termine e con espletamento per via vaginale.

inizio pagina