Home > Riviste > Minerva Forensic Medicine > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2017 December;137(4) > Minerva Medicolegale 2017 December;137(4):83-91

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

REVIEW   

Minerva Medicolegale 2017 December;137(4):83-91

DOI: 10.23736/S0026-4849.17.01769-2

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Fratture condilari: aspetti medico-legali

Marco BRADY BUCCI 1 , Maria S. RINI 2, Jacopo M. VALENTI 1

1 G. Marconi University, Rome, Italy; 2 Discipline Odontostomatologiche, Bologna University, Bologna, Italy


PDF


Interessato alle fratture dei condili mandibolari, questo lavoro ha lo scopo di analizzare e sintetizzare le attuali conoscenze essenziali in chiave diagnostica, le classificazioni di riferimento e le procedure cliniche ai fini terapeutici, per delineare una linea di riferimento indispensabile all’odontoiatra che si accinge a valutare casi di fratture condilari in ambito medicolegale. La volontà degli autori è quella di individuare un “pratico vademecum” utile per una corretta valutazione delle fratture condilari e dei disordini temporomandibolari (DTM) ad esse correlati, qualora il paziente, le assicurazioni o le autorità giudiziarie lo richiedano. Partendo da moderne e solide basi anatomiche e fisiologiche, il percorso valutativo vuole riscoprire il ruolo centrale della semeiotica medica che, consentendo di seguire percorsi diagnostici caratterizzati da indagini sovrapponibili, il meno possibile operatore dipendenti, permette di giungere a valutazioni congrue, oggettivabili e sostenibili.


KEY WORDS: Mandibular condyle - Bone fractures - Diagnostics

inizio pagina