Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2006 December;31(4) > Minerva Endocrinologica 2006 December;31(4):273-88

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Endocrinologica 2006 December;31(4):273-88

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Disturbo post-traumatico da stress: ruolo delle alterazioni endocrine e infiammatorie nei disturbi somatici comorbosi

Rohleder N. 1, Karl A. 2

1 University of British Columbia, Vancouver British Columbia, Canada 2 School of Psychology University of Southampton, Southampton, UK


PDF


A partire dalla sua prima descrizione nel Diagnostic and Statistical Manual for Mental Disorders (DSM), il disturbo post-traumatico da stress (post-traumatic stress disorder, PTSD) è stato caratterizzato come un disturbo del funzionamento affettivo resposabile di notevole sofferenza. Inoltre, è stato riconosciuto che il PTSD non è solamente accompagnato da una compromissione generale dello stato di salute, ma anche da un numero più o meno specifico di patologie somatiche di natura cardiovascolare, autoimmune, di disturbi fisici e dolore cronico. È stato, inoltre, ipotizzato che queste condizioni somatiche possano essere mediate o facilitate da alterazioni dell’asse ipotalamo-ipofisario, del sistema simpatico e adreno-medullare e del sistema immunitario. Gli obiettivi di questa revisione sono: 1) esaminare gli studi che riportano alterate funzioni somatiche nel PTSD e 2) discutere le modalità con cui le funzioni endocrine e immunologiche incidono in modo differenziale sulle alterazioni somatiche PTSD-correlate. Si ipotizza che alterazioni dell’asse ipotalamo-ipofisario e del sistema simpatico e adreno-medullare risultino in una disinibizione dei meccanismi infiammatori, che, a loro volta, scatenano lo sviluppo di disturbi somatici e dei sintomi fisici lamentati dal paziente.

inizio pagina