Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2003 December;28(4) > Minerva Endocrinologica 2003 December;28(4):321-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Endocrinologica 2003 December;28(4):321-8

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Ectopic uterine stem cell tumors in the hamster kidney. A unique model for estrogen-induced oncogenesis

Li J. J., Papa D., Li S. A.


PDF


Gli estrogeni sono intimamente coinvolti nell'induzione di alcuni dei più frequenti carcinomi che colpiscono le donne, in particolare il carcinoma mammario, endometriale, cervico-vaginale e probabilmente ovarico. Pertanto, ha assunto un'importanza fondamentale la delucidazione dei meccanismi molecolari attraverso cui gli estrogeni esercitano i loro effetti oncogenici, al fine di poter sviluppare migliori strategie di prevenzione. I tumori del rene indotti dagli estrogeni nel criceto siriaco si sono imposti come uno dei modelli in vivo più intensamente studiati nell'ambito dell'oncogenesi a esclusiva pertinenza estrogenica. Un vantaggio di questo modello è costituito dal fatto che i tumori si manifestano in assenza di alterazioni morfologiche sopravvenienti e rappresentano piuttosto il risultato della progressione continua di alcune cellule staminali «uterine» ectopiche, che sono responsive agli ormoni estrogeni. In tali cellule sono state identificate molte alterazioni geniche, incluse quelle a carico dei recettori per gli steroidi. È importante evidenziare che un evento precoce cruciale nell'ambito di questo processo di oncogenesi a esclusiva pertinenza estrogenica è rappresentato dalla overespressione e amplificazione del gene c-myc e del suo prodotto proteico. L'instabilità dei cromosomi, sia nei tumori precoci che in quelli estesamente manifesti, costituisce un'altra importante caratteristica di questo processo. Quest'ultimo aspetto è stato ripetutamente mostrato nei carcinomi mammari murini a induzione esclusivamente estrogenica e nei carcinomi duttali in situ e nei carcinomi duttali della mammella primitivamente invasivi. Queste alterazioni sono considerate cruciali nella realizzazione dell'oncogenesi estrogeno-indotta.

inizio pagina