Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2013 February;68(1) > Minerva Chirurgica 2013 February;68(1);87-95

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Chirurgica 2013 February;68(1);87-95

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il CD133 è un marker selettico per il CRC?

Del Rio P. 1, Bonati E. 1, Crafa P. 2, Campanini N. 2, Montana C. 1, Bezer L. 1, Dell’abate P. 1, Sianesi M. 1

1 Unit of Surgery and Organ Transplantation University Hospital of Parma, Parma, Italia; 2 Unit of Pathology, University Hospital of Parma Parma, Italia


PDF


Obiettivo. Lo scopo dello studio è stato quello di valutare la presenza della glicoproteina CD133 come marcatore di cell stem, come fattore prognostico indipendente di sopravvivenza e la sua espressione positiva in rapporto a una eventuale chemioresistenza.
Metodi. Lo studio include pazienti affetti da tumore colorettale (colorectal cancer, CRC) e sottospoti a chirurgia colorettale presso l’Azienda ospedaliero universitaria di Parma, con intento curativo e con un follow-up di 5 anni. Abbiamo considerato 47 casi indipendentemente dal grado istologico. È stato utilizzato l’anticorpo monoclonale CD133/1 (clone AC 133-MAC, Miltenyi Bioetec, Auburn CA 95602, USA) che reagisce con l’epitopo 1 del CD133 per il processo immunoistochimico.
Risultati. Su un totale di 47 casi considerati, 8 sono stati esclusi per dati incomplete, 13 persi al follow up. Il numero finale di casi considerati è stato di 26 (17 maschi e 9 femmine), età media pari a 72,2 anni. 2 Stadio I, 8 stadio IIA, 1 IIB, 2 IIIA, 5 IIIB, 5 III C e 3 IV.Il 96,5% dei pazienti è risultato positivo al CD133, con diversa intensità del colorante, direttamente correlata alla positività del pull celulare.
Conclusioni. I risultati ottenuti dai nostri studi confermano un’alta rappresentazione del CD 133 nell’epitelio colico. Riteniamo opportuno l’esecuzione di studi randomizzati e prospettici, con numero più elevato di casi, più uniform i, per verificare il ruolo del CD 133 ed altre molecole potenziali marcatori di Tumor Stem Cell TSC)

inizio pagina