Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 April;66(2) > Minerva Chirurgica 2011 April;66(2):77-85

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Chirurgica 2011 April;66(2):77-85

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Esperienza triennale del centro di riferimento per il trattamento chirurgico della malattia da reflusso gastroesofageo

Marano S., Mattacchione S., Paltrinieri G., Palombi L., Mingarelli V., Tosato F.

Department of Surgery “F. Durante”,Umberto I Policlinic, La Sapienza Universit, Rome, Italy


PDF


Obiettivo. La malattia da reflusso gastro-esofageo (MRGE) è in rapida crescita, e interessa l’apparato digestivo e respiratorio. L’incidenza di adenocarcinoma esofageo su esofago di Barrett (EB) impone una pronta pianificazione terapeutica.
Metodi. Dal gennaio 2006 al dicembre 2009, 3 653 pazienti sono giunti alla nostra osservazione. Di questi 2 095 pazienti sono stati sottoposti a endoscopia (57,4%): 598 sono stati sottoposti a pH-metria delle 24 ore (16,3%), 1 558 pazienti (42,6%) a consulto clinico.
Risultati. Un totale di 1 255/2 095 pazienti riferivano sintomi tipici (60%), 644 sintomi tipici e atipici (30,7%), 96 sintomi atipici (4,6%). Il 4,7% presentava disfagia e crampi; 1 897 pazienti avevano una esofagite di grado A di Los Angeles (90,5%), 62 di grado B (2,96%), 6 un anello di Shatzki (0,3%). Ventisei pazienti una malattia da reflusso non erosiva (1,24%); il 3,4% gastrite HP-correlata; 33 EB (1,6%), 10 a metaplasia intestinale (30,3%), 23 a metaplasia gastrica (69,7%). 85 pazienti su 2 095 (4%, 36 M e 49 F, età mediana 42,5, range 20-72) sono stati sottoposti a fundoplicatio di Nissen-Rossetti laparoscopica (4%), 69 con sintomi tipici (81%), 11 con sintomi tipici e atipici (13%), 5 con sintomi atipici (6%); 23 un EB (27%, 9 una metaplasia intestinale, 3 Long Barrett e 6 Short, 14 una metaplasia gastrica); 61 presentavano un esofagite di grado A (98,3%), 1 un anello di Shatzki (1,7%). La pH-metria era positiva.
Conclusioni. La MRGE necessita di centri specialistici e qualificati.

inizio pagina