Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2009 August;64(4) > Minerva Chirurgica 2009 August;64(4):395-406

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI  BEST OF LAPAROSCOPY, ENDOSCOPY AND MINIMALLY INVASIVE SURGERY 

Minerva Chirurgica 2009 August;64(4):395-406

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Duodenocefalopancreatectomia per adenocarcinoma della testa del pancreas e della papilla di Vater

Stipa F. 1, Alessandroni L. 2, Cimitan A. 1, Burza A. 1, Cavallotti C. 3, Cavallini M. 3, Tersigni R. 2, Ziparo V. 3

1 Dipartimento di Scienze Chirurgiche Azienda Ospedaliera S.Giovanni-Addolorata-Britannico, Roma, Italia 2 Dipartimento di Chirurgia Generale e Specialistica Azienda Ospedaliera S.Camillo-Forlanini Roma, Italia 3 Dipartimento di Chirurgia II Facoltà di Medicina e Chirurgia Università La Sapienza, Roma, Italia


PDF


Obiettivo. Questo lavoro presenta un’esperienza consecutiva su adenocarcinoma (ADC) della testa del pancreas e della papilla di Vater con revisione della letteratura attuale sull’argomento.
Metodi. Centosettanta pazienti sottoposti a duodenocefalopancreasectomia per ADC (131 nella testa del pancreas e 39 nella papilla di Vater) nel periodo 1972-2005. In 81 pazienti (47,7%) è stato resecato lo stomaco e in 89 (52,3%) è stato conservato il piloro. Il follow-up è stato completato in tutti i pazienti.
Risultati. La morbilità postoperatoria è stata del 38,8% (66 pazienti) con una incidenza di fistole pancreatiche del 22,9% (39 pazienti). La mortalità postoperatoria è stata del 9,4% (16 pazienti), ma negli ultimi 10 anni è stata del 4,1% (4/97 pazienti). La sopravvivenza a 5 anni è stata, per gli ADC del pancreas, del 75% nello stadio IA, del 43,9% nello stadio IB e IIA, del 3,2% nello stadio IIB. Per gli ADC della papilla di Vater, a parità di stadio, la sequenza è stata del 54,4%, 51,4%, 0% e 37,5%. Nessun paziente al III stadio è sopravvissuto in entrambi i gruppi.
Conclusioni. Lo studio dei pazienti comprende la laparoscopia esplorativa con esame citologico del liquido di lavaggio peritoneale. Nel paziente itterico il drenaggio biliare preoperatorio è solo raramente indicato. La tecnica chirurgica prevede l’anastomosi diretta del dotto di Wirsung con il digiuno e il controllo della linea di sezione del pancreas. Non è utile la linfadenectomia estesa oltre le stazioni vicine al pancreas; il mantenimento del piloro non ha alcuna controindicazione; il drenaggio del Wirsung non è necessario. Questa chirurgia dovrebbe essere eseguita in Centri con notevole esperienza.

inizio pagina