Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 December;60(6) > Minerva Chirurgica 2005 December;60(6):481-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Chirurgica 2005 December;60(6):481-6

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Termoablazione con radiofrequenza della vena grande safena versus stripping. Studio preliminare

Colli R., Modugno P., Revelli L., Alberti V., Flore R., Santoliquido A., Tondi P.


PDF


Obiettivo. Scopo dello studio è confrontare il decorso postoperatorio di pazienti sottoposti a «closure» della vena grande safena (VGS) con quello di pazienti sottoposti a stripping della vena.
Metodi. Sono stati esaminati 2 gruppi di 15 pazienti con insufficienza ostiale e tronculare della VGS, omogenei per classificazione CEAP clinica e anatomica: il gruppo A sottoposto a closure, il gruppo B a stripping corto. Nel gruppo A: in anestesia spinale (12), o locale (3), la procedura è stata preceduta da 5 crossotomie, 1 crossectomia, 8 legature ostiali della VGS; in 11 casi sono state associate microflebectomie. Nel gruppo B: in anestesia generale (5), spinale (7) o locale (3), è stata sempre eseguita una crossectomia; in 11 casi sono state associate microflebectomie.
Risultati. I pazienti del gruppo A sono stati dimessi 6-18 ore dopo l'intervento; nessuna ecchimosi, o lesione cutanea. Cinque lamentavano dolenzia alla coscia, che non richiedeva terapia antalgica. Tutti hanno ripreso le normali attività quotidiane il giorno dopo, sono ritornati al lavoro dopo 4,9 giorni. A 6 mesi non è stata rilevata nessuna ricanalizzazione della VGS. I pazienti del gruppo B sono stati dimessi 12-18 ore dopo l'intervento; sono state evidenziate 9 ecchimosi alla coscia. Cinque riferivano modesto dolore alla coscia, regredito con terapia analgesica. Le normali attività quotidiane sono state riprese dopo 2,7 giorni, le attività lavorative dopo 9,3 giorni.
Conclusioni. Questo studio retrospettivo sembra confermare che la termoablazione con radiofrequenza della VGS consente buoni risultati immediati senza complicanze significative e può, rispetto allo stripping, ridurre dolore postoperatorio e lunghezza della convalescenza.

inizio pagina