Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2003 April;58(2) > Minerva Chirurgica 2003 April;58(2):247-56

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Chirurgica 2003 April;58(2):247-56

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Management of true splenic artery aneurysms. Two case reports and review of the literature

Nincheri Kunz M., Pantalone D., Borri A., Paolucci R., Pernice L. M., Taruffi F., Andreoli F.


PDF


Sono riportati alcuni casi di aneurisma dell'arteria splenica, che oggi sono diagnosticati con maggior frequenza anche per l'uso corrente di ecografie, TC, RMN nel rilevamento anche di altre patologie. La loro importanza sta essenzialmente nel fatto che possono essere causa di emorragie importanti, ma il loro trattamento rimane a tutt'oggi controverso. I nostri 2 casi sono stato trattati, in elezione, con la resezione dell'aneurisma situato in ambedue nel tratto medio del vaso. Alcuni Autori hanno dimostrato che quando l'arteria viene legata o embolizzata, la milza non sarà più funzionalmente attiva. La legatura laparoscopica dell'arteria splenica sembra essere il miglior trattamento per gli aneurismi dell'arteria splenica che sporgono visibilmente dal pancreas ed è certamente di notevole interesse clinico in quanto il ricovero è di breve durata con bassa morbilità e costi inferiori, oltre che con migliori risultati estetici. L'embolizzazio-ne percutanea in corso di emorragia offre un controllo temporaneo e si può rimandare l'intervento chirurgico a quando le condizioni cliniche saranno migliorate. Anche il trattamento endovascolare oggi è preso in seria considerazione: per tale procedura speriamo di avere una strumentazione sempre migliore, in modo da poter trattare elettivamente questa patologia per via percutanea.

inizio pagina