Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2002 October;57(5) > Minerva Chirurgica 2002 October;57(5):657-62

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Chirurgica 2002 October;57(5):657-62

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

L’uso delle endoprotesi chirurgiche nel trattamento della litiasi della VBP nell’anziano. Esperienze personali

Burattini M. F., Covarelli P., Cristofani R., Moriconi E., Servoli A., Cavazzoni E., Ricci E., Bartoli A.


PDF


Obiettivo. Gli Autori propongono l'utilizzo di un'endoprotesi biliare chirurgica in alcuni casi selezionati di litiasi dell'epatocoledoco in età geriatrica, al fine di garantire il buon deflusso di bile e di evitare il cosiddetto «collasso epato-coledocico».
Metodi. Presso la Sezione di Chirurgia Generale e Oncologica del Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università di Perugia, nell'ultimo decennio sono stati sottoposti ad intervento chirurgico, per litiasi epatocoledocica, 119 pazienti in età geriatrica. In 44 casi, in particolare nei pazienti più anziani e nei quali la VBP si presentava ectasica e con parete più sottile e ipovascolarizzata, è stata posizionata al termine dell'intervento chirurgico di rimozione dei calcoli, con o senza papillosfinterotomia, un'endoprotesi biliare transpapillare in poliuretano, talvolta «tunnellizzata» per la sua porzione terminale, nella mucosa duodenale.
Risultati. Nei casi in cui l'intervento è stato completato con l'utilizzo dell'endoprotesi si è dimostrata la duratura e buona canalizzazione della protesi e del flusso periprotesico e quindi la sua corretta funzione di veicolazione, in assenza di segni di stasi biliare e/o di angiocolite. In un solo caso si è verificata dislocazione della protesi.
Conclusioni. Dopo alcune considerazioni sulla patogenesi e sulla fisiopatologia della litiasi dell'epatocoledoco nell'anziano, gli Autori sostengono l'opportunità e, in alcuni casi la necessità di utilizzare un'endoprotesi transpapillare chirurgica.

inizio pagina