Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2002 October;57(5) > Minerva Chirurgica 2002 October;57(5):607-24

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Chirurgica 2002 October;57(5):607-24

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La chirurgia videoassistita in ambito oncologico. Dalle applicazioni diagnostiche alle potenziali finalità terapeutiche

Russo A.


PDF


La crescente diffusione delle tecniche laparoscopiche in chirurgia generale durante l'ultimo decennio, si è spinta anche nel settore oncologico, con finalità non solo diagnostiche, laddove il loro contributo è indiscutibilmente apprezzato, ma anche con intendimento terapeutico, suscitando purtroppo in quest'ultima evenienza, non poche perplessità circa la sua applicazione indiscriminata. Mentre l'approccio mininvasivo, in assenza di controindicazioni, costituisce ormai l'opzione terapeutica di prima scelta per il trattamento di patologie benigne, quali la litiasi biliare o il reflusso gastroesofageo, la chirurgia videoassistita non garantisce ancora sufficienti garanzie di radicalità, ed in alcuni casi di fattibilità, tali da legittimarne a pieno titolo l'introduzione nella pratica oncologica, quale valida alternativa a quella a cielo aperto. Per quanto concerne i tumori maligni, infatti, il suo ruolo curativo non appare scevro da consistenti limitazioni, che ne condizionano l'impiego solo a pazienti accuratamente selezionati. La mancanza inoltre di studi clinici randomizzati purtroppo a tuttoggi non sottrae il confronto tra laparotomia tradizionale e procedura mininvasiva, in molti casi, all'opinabilità di un giudizio soggettivo, laddove non intervenga un'evidenza clinica immediata.
Si tratta di un territorio della chirurgia certamente suggestivo, del quale la presente rassegna vuole offrire, con estremo sforzo di sintesi, un conciso panorama circa l'applicazione alle patologie tumorali dei singoli organi.

inizio pagina