Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 May;55(5) > Minerva Chirurgica 2000 May;55(5):307-12

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Chirurgica 2000 May;55(5):307-12

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il cancro della mammella maschile

Sciacca P., Benini B., Marinelli C., Borrello M., Massi G.


PDF


Obiettivo. Il cancro della mammella maschile è raro. Infatti, costituisce solo l'1% di tutte le neoplasie mammarie. Sempre maggiore importanza viene data ai fattori genetici. È riferita in letteratura, nel 10% dei casi, una familiarità nei riguardi del carcinoma mammario. È frequente una concomitante ginecomastia. Gli Autori confrontano la propria esperienza riguardo a tale patologia con i più recenti dati della letteratura.
Metodi. Gli Autori riportano 9 casi di cancro della mammella maschile osservati su un totale di 519 neoplasie mammarie operate dal 1982 al 1997. Se ne esaminano i possibili fattori etiopatogenetici e prognostici, la terapia chirurgica e complementare, ponendo l'accento sulla alta percentuale di pazienti in II e III stadio, in gran parte positivi ai recettori per gli estrogeni e progesterone. La diagnosi, come di norma, viene effettuata mediante ecografia e mammografia, dopo accurato esame clinico e confermata ad esame citologico su agoaspirato. L'intervento chirurgico di scelta è la mastectomia totale con svuotamento del cavo ascellare sec. Patey.
Risultati. Nella nostra casistica, 5 pazienti sono deceduti per patologia non neoplastica, 1 paziente si è perduto al follow-up, 3 pazienti sono viventi a distanza, rispettivamente, di 66, 60 e 12 mesi.
Conclusioni. Il cancro della mammella maschile è pressoché analogo all'equivalente femminile, ma con una maggiore percentuale di positività ai recettori ormonali. I nostri dati sulla sopravvivenza sono privi di significatività statistica. È ancora fonte di dibattito se la prognosi del carcinoma della mammella nel sesso maschile sia simile oppure peggiore che nel sesso femminile.

inizio pagina