Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 January-February;55(1-2) > Minerva Chirurgica 2000 January-February;55(1-2):89-98

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

NOTE DI TECNICA   

Minerva Chirurgica 2000 January-February;55(1-2):89-98

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Ecotomografia nel trauma (FAST)

Buzio M., Bertello A., Baù G., Mao P.


PDF


In Europa l'ecotomografia è da tempo utilizzata per lo studio del trauma addominale. Negli Stati Uniti la metodica ha incontrato notevole diffidenza, anche per la bassa sensibilità nel riconoscere lesioni degli organi addominali. Solo recentemente i chirurghi americani hanno rivalutato l'ecotomografia, codificandone l'impiego nel FAST (Focused Assessment for the Sonographic examination of the Trauma patient). L'obiettivo è la ricerca di versamento in quattro sedi: pericardio, recessi epato-renale e spleno-renale, cavo di Douglas. In questo modo la sensibilità raggiunge i livelli della Tomografia Computerizzata e del lavaggio peritoneale diagnostico. L'esame presenta notevoli vantaggi: economicità, rapidità, confrontabilità, ripetitibilità, possibilità di essere eseguita da chirurghi e in pazienti emodinamicamente instabili. Il FAST è ora inserito negli algoritmi diagnostici per il trauma toraco-addominale dell'ATLS®.

inizio pagina