Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 1999 June;54(6) > Minerva Chirurgica 1999 June;54(6):433-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

CASI CLINICI   

Minerva Chirurgica 1999 June;54(6):433-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Su di un caso di ostruzione intestinale da migrazione di endoprotesi esofagea

Berti S., Gianquinto D., Celoria G. M., Stefani R., Falco E.


PDF


La dilatazione endoscopica e lo stenting esofageo sono le procedure di scelta nel trattamento delle stenosi dell'anastomosi esofago-gastrica dopo interventi di esofagectomia, poiché procurano una remissione immediata della disfagia con un basso rischio di complicanze immediate.
Una complicanza tardiva descritta, la migrazione protesica, in genere è facilmente diagnosticata e viene trattata, quando è possibile, endoscopicamente.
Viene qui riportato un caso in cui una migrazione protesica, arrestatasi alle ultime anse del tenue, ha avuto come quadro d'esordio l'occlusione intestinale.

inizio pagina