Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 1999 March;54(3) > Minerva Chirurgica 1999 March;54(3):163-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Chirurgica 1999 March;54(3):163-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Complicazioni vascolari in corso di laparoscopia (Analisi di una osservazione personale)

Esposito C., Porreca A., Esposito G.


PDF


Le complicazioni vascolari della laparoscopia molto spesso sono provocate dal posizionamento dell'ago di Veress o del primo trocar. Le lesioni causate dall'ago di Veress non richiedono solitamente alcun trattamento, al contrario le lesioni provocate dal posizionamento del primo trocar possono causare delle lesioni molto gravi. La frequenza delle lesioni vascolari o viscerali in laparoscopia è difficile da calcolare perché molte complicazioni non sono pubblicate in letteratura.
Gli Autori espongono il caso clinico di una complicazione vascolare occorsa in una bambina con problemi neurologici ed una cifoscoliosi di alto grado operata in laparoscopia per la cura di un reflusso gastroesofageo. Dopo la realizzazione del pneumoperitoneo con l'ago di Veress e l'inserzione del primo trocar, l'ottica evidenziava la presenza di un importante versamento emorragico. Una conversione immediata mostrava una lesione dei vasi iliaci comuni di destra e multiple perforazioni intestinali. Dopo una complessa ricostruzione vascolare e la sutura delle perforazioni intestinali, la fundoplicatio sec. Nissen ed una piloroplastica fu realizzata per via tradizionale. La paziente ha lasciato l'ospedale dopo una degenza di 20 giorni guarita dal reflusso e senza conseguenze legate alla complicazione occorsa.
In laparoscopia come in tutti i campi della chirurgia, l'esperienza, la conoscenza ed una meticolosa attenzione ai particolari sono i più importanti fattori per evitare le complicanze. Gli Autori credono che l'open laparoscopy con il trocar di Hasson sia il più importante fattore per evitare questo tipo di complicanze.

inizio pagina