Home > Riviste > Minerva Cardiology and Angiology > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2) > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):145-54

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

  NOVITÀ IN CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA: NUOVE TERAPIE E MODERNI DISPOSITIVI NEL 2013 

Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):145-54

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento endovascolare nella trombosi venosa profonda acuta

Virk J. S., Lookstein R. A.

Interventional Radiology The Mount Sinai Medical Center New York, NY, USA


PDF


La prevalenza diffusa della trombosi venosa profonda (TVP) è ben documentata. Le sue manifestazioni acute e croniche, inclusa la sindrome post-trombotica (SPT), rappresentano un pesante fardello personale e socioeconomico per la società. I regimi tradizionali di trattamento anticoagulante sono stati ampiamente utilizzati nel trattamento della TVP acuta, con uno sviluppo significativo in molti pazienti di morbilità a lungo termine. Sono stati impiegate numerose terapie sistemiche, chirurgiche ed endovascolari, nel tentativo di raggiungere una lisi del coagulo immediata ed efficace. In questo articolo, si discutono queste diverse tecniche, la loro efficacia secondo quanto stabilito in letteratura, e i relativi rischi e benefici. In particolare, recentemente la trombolisi farmaco-meccanica (PMT) è emersa quale mezzo molto efficace e a basso rischio per il trattamento della TVP acuta, spesso eseguito in ambito ambulatoriale. Le indagini in corso contribuiranno a definire ulteriormente l’utilità di questa terapia di trasformazione in continua evoluzione.

inizio pagina