Home > Riviste > Minerva Cardiology and Angiology > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2011 April;59(2) > Minerva Cardioangiologica 2011 April;59(2):139-47

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Cardioangiologica 2011 April;59(2):139-47

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Valutazione della resistenza all’insulina, della dislipidemia e della risposta infiammatoria nei pazienti di sesso maschile dell’India settentrionale affetti da malattia coronarica accertata per angiografia

Goswami B. 1, Tayal D. 1, Tyagi S. 2, Mallika V. 3

1 Department of Biochemistry, Lady Hardinge Medical College, New Delhi, India; 2 Department of Cardiology, G. B. Pant Hospital, New Delhi, India; 3 Department of Biochemistry, G. B. Pant Hospital, New Delhi, India


PDF


Obiettivo. La malattia delle arterie coronariche (coronary artery disease, CAD) è la causa principale di mortalità e morbilità nel mondo sviluppato e sta assumendo rapidamente proporzioni endemiche nei paesi in via di sviluppo, inclusa l’India. Estese ricerche hanno dimostrato il ruolo di patologie a eziologia multifattoriale quali dislipidemia, infiammazione, disfunzione endoteliale e resistenza all’insulina nella patogenesi della CAD. Lo studio seguente è stato intrapreso per determinare una possibile interazione tra la resistenza all’insulina, l’infiammazione e la dislipidemia, che rappresentano importanti fattori di rischio per la CAD nella popolazione maschile indiana incline allo sviluppo dell’aterosclerosi.
Metodi. Il presente studio è stato condotto su 100 pazienti colpiti da infarto miocardico diagnosticato sulla base di criteri elettrocardiografici e biochimici, in seguito sottoposti ad angiografia coronaria e confrontati con 100 soggetti sani di pari età. I parametri valutati sono stati il profilo lipidico, i livelli di hsCRP (proteina C reattiva [PCR] solubile umana), apolipoproteina B, insulina e HOMA-IR.
Risultati. È stato osservato un aumento significativo dei livelli di colesterolo, trigliceridi, LDL e apolipoproteina B nei pazienti rispetto i controlli sani. Sulla base di una ulteriore classificazione la dislipidemia è stata evidenziata nei pazienti con tre vasi coronarici colpiti rispetto ai pazienti con un singolo vaso o due vasi coronarici malati. Un profilo simile è stato osservato per l’insulino-resistenza e la CRP. Una volta effettuato il plotting delle curve ROC, la hsCRP emerge come forte fattore predittivo per la CAD seguita dall’apolipoproteina B. Una correlazione positiva significativa è stata distinta tra l’apolipoproteina B, la CRP e la HOMA-IR.
Conclusioni. Il presente studio illustra le correlazioni tra l’insulino-resistenza, l’infiammazione e la dislipidemia nella CAD nella popolazione indiana settentrionale predisposta. Viene anche evidenziata la superiorità della hsCPR nella stratificazione del rischio nei pazienti affetti da CAD diagnosticata tramite angiografia.

inizio pagina