Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2) > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):165-79

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  NOVITÀ IN CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA: NUOVE TERAPIE E MODERNI DISPOSITIVI NEL 2013 

Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):165-79

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Impianti bioriassorbibili: una nuova rivoluzione interventistica

Hassell M. E. C. J., Grundeken M. J. D., Delewi R., Wykrzykowska J. J., Piek J. J.

Department of Cardiology, Academic Medical Center, University of Amsterdam, Amsterdam, The Netherlands


PDF


Dopo l’introduzione di angioplastica coronarica, stent di metallo e stent medicati, gli impianti completamente bioriassorbibili (bioresorbable scaffolds, BRS) potrebbero rappresentare la quarta rivoluzione nella cardiologia interventistica. La tecnologia BRS condivide i vantaggi degli stent di metallo per quanto riguarda l’intervento e la prevenzione dell’occlusione acuta dei vasi, fornendo un impianto temporaneo e, al contempo, superando potenzialmente molti dei problemi di sicurezza degli stent medicati. Infatti, senza una gabbia metallica permanente, il vaso si potrebbe rimodellare favorevolmente e le placche aterosclerotiche potrebbero regredire nel lungo termine. Ciò ha suscitato grande interesse e sono stati sviluppati diversi BRS. In questo riesame descriveremo tutti i BRS finora valutati clinicamente e forniremo una panoramica degli studi clinici in corso. Sebbene la tecnologia sembra essere molto promettente, è necessario un numero maggiore di studi che includano pazienti con lesioni più complesse, per valutare se i BRS possano essere usati nella pratica clinica quotidiana e se rappresentano effettivamente una nuova rivoluzione interventistica.

inizio pagina