Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2010 June;58(3) > Minerva Cardioangiologica 2010 June;58(3):379-97

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW  AGGIORNAMENTO IN ECOCARDIOGRAFIA 

Minerva Cardioangiologica 2010 June;58(3):379-97

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Ruolo dell’ecocardiografia nella valutazione della funzionalità atriale e delle sue patologie

Gunes Y., Gumrukcuoglu H. A., Tuncer M.

University, Faculty of Medicine, Cardiology Department, Van, Turkey


PDF


Questo articolo descrive quattro componenti essenziali (emodinamico, bioelettrico, ormonale e metabolico) della funzione atriale. Discute poi le misure ecocardiografiche tradizionali e recenti che sono state impiegate per valutare la funzionalità atriale. I parametri convenzionali includono lo studio delle varie fasi dell’attività atriale attraverso l’uso di misurazioni dei volumi atriali, della velocità dell’onda A, dell’integrale di quest’ultima (velocity time integral, VTI), della frazione del contributo atriale e della forza di eiezione atriale. I parametri più recenti di valutazione della funzionalità atriale includono l’imaging di tessuto tramite tecnica Doppler (Doppler tissue imaging, DTI) compresa la valutazione della contrattilità atriale segmentaria tramite tecnica Doppler a colori applicata su tessuto (color Doppler tissue imaging, CDTI) a la quantificazione dello stiramento atriale e della sua velocità. Inoltre gli autori pongono in relazione diverse tipologie particolari di funzionalità atriale in selezionate condizioni patologiche e fisiologiche.

inizio pagina