Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2007 June;55(3) > Minerva Cardioangiologica 2007 June;55(3):391-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Cardioangiologica 2007 June;55(3):391-6

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

L’angioplastica primaria nel contesto di malattie multivasali

Balbi M., Casalino L., Bezante G., Agosti S., Barsotti A.

Department of Cardiology University of Genoa Genoa, Italy


PDF


Le linee guida del trattamento dell’infarto miocardico acuto suggeriscono, come indicazione di scelta, la dilatazione della lesione colpevole mediante angioplastica primaria; il trattamento, nel corso della stessa procedura, di stenosi anche severe ma in vasi non correlati all’infarto miocardico acuto è controindicato (Classe III). In particolari situazioni cliniche e anatomiche, però, strategie più aggressive che prevedano il trattamento di lesioni severe anche se non quelle culprit potrebbero ridurre l’incidenza di occlusioni “tardive”. I due casi descritti di seguito sono esplicativi del punto di vista degli Autori a tal proposito.

inizio pagina