Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 August;52(4) > Minerva Cardioangiologica 2004 August;52(4):339-44

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Cardioangiologica 2004 August;52(4):339-44

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Quando sostituire la valvola aotica in pazienti asintomatici affetti da stenosi aortica grave associata a insufficienza aortica? Presentazione di un caso clinico

Gerasimou A., Oliaro E., Quaglia C., Canta M., Calachanis M., Morello M., Mangiardi L.


PDF


L'indicazione all'intervento cardiochirurgico di sostituzione valvolare aortica in pazienti asintomatici affetti da stenosi aortica grave, o da insufficienza aortica o da entrambe, è controversa. Presentiamo il caso di un paziente affetto da stenosi aortica grave associata a insufficienza aortica, altrettanto severa, sottoposto a intervento cardiochirurgico di sostituzione della valvola aortica con una protesi meccanica bidisco, nonostante fosse asintomatico. A distanza di 8 mesi dall'intervento, il paziente è stato colpito da embolia cerebrale, nonostante un INR terapeutico. Attualmente, sebbene abbia recuperato in parte la funzione motoria, riferisce un notevole scadimento della qualità di vita, a causa delle persistenti difficoltà di linguaggio. Da questo caso prendiamo lo spunto per discutere l'opportunità di sottoporre i pazienti affetti da valvulopatia aortica a intervento di sostituzione valvolare, in assenza di sintomi.

inizio pagina