Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 January-February;71(1-2) > Minerva Anestesiologica 2005 January-February;71(1-2):21-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA Free accessfree

Minerva Anestesiologica 2005 January-February;71(1-2):21-5

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Negli interventi colorettali elettivi la somministrazione supplementare di ossigeno nel periodo perioperatorio può ridurre l’incidenza di infezione della ferita?

Mayzler O. 1, Weksler N. 2, Domchik S. 1, Klein M. 1, Mizrahi S. 1, Gurman G. M. 2

1 Department of General Surgery A Soroka Medical Center Faculty of Health Sciences Ben Gurion University of the Negev Beer Sheva, Israel 2 Department of Critical Care Medicine Soroka Medical Center, Faculty of Health Sciences Ben Gurion University of the Negev Beer Sheva, Israel


PDF


Obiettivo. È stata proposta un’associazione tra la somministrazione perioperatoria di ossigeno all’80% e una minore incidenza di infezione della ferita dopo intervento chirurgico colorettale. Questo studio è stato eseguito per valutare tale ipotesi.
Metodi. Trentotto pazienti (stadio I e II secondo la classificazione ASA) che dovevano sottoporsi a intervento chirurgico elettivo per cancro del colon-retto sono stati divisi casualmente in 2 gruppi. Il gruppo 1 era composto da 19 pazienti ai quali era stata somministrata una miscela di ossigeno all’80% e azoto al 20% durante l’anestesia tramite un tubo orotracheale e la stessa miscela era stata somministrata tramite mascherina facciale rigida con reservoir durante le prime 2 ore nella terapia intensiva. Il gruppo 2 consisteva di 19 pazienti a cui era stata somministrata durante l’anestesia una miscela composta al 70% da protossido d’azoto e al 30% di ossigeno, seguita dalla somministrazione di ossigeno al 30% erogato tramite un miscelatore collegato ad una mascherina facciale rigida con reservoir con le stesse modalità seguite per il gruppo 1 durante le prime 2 ore nella terapia intensiva. L’infezione della ferita è stata valutata quotidianamente durante il periodo di ricovero e dopo 7 giorni, 2 settimane e 1 mese.
Risultati. L’incidenza dell’infezione della ferita è stata del 12,5% nel gruppo 1 e del 17,6% nel gruppo 2 (p=0,53).
Conclusioni. I risultati di questo studio non hanno evidenziato alcuna riduzione dell’incidenza dell’infezione della ferita dopo intervento chirurgico elettivo colorettale nei pazienti a cui è stato somministrato ossigeno all’80% durante il periodo perioperatorio.

inizio pagina