Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5) > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):457-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

PEDIATRICA  SMART 2003 - Milano, 28-30 maggio 2003 Freefree

Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):457-9

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Upper respiratory tract infections and pediatric anesthesia

Serafini G., Cavalloro F., Mori A., Rossi C., Tagliaferri C.

Department of Anesthesia and Intensive Care, IRCCS Policlinico S. Matteo, University of Pavia, Pavia, Italy


PDF


Ogni giorno, l’induzione di una anestesia generale in un paziente pediatrico con infezione delle vie aeree superiori URI, rappresenta una sfida per l’anestesista pediatrico. La disomogeneità nei protocolli dei lavori apparsi su questo argomento ha portato a interpretazioni e confronti difficili. La carenza quasi assoluta di studi basati sull’evidenza medica ha condizionato differenze nel modo in cui i bambini con URI sono stati tradizionalmente trattati. Molti studi hanno descritto associazioni fra URI ed eventi avversi e l’anestesista deve quotidianamente decidere quando procedere o posporre la procedura e per quanto tempo posporla. D’altra parte, studi recenti suggeriscono che bambini con URI non complicate possono essere sottoposti a procedure di elezione senza un significativo peggioramento dell’outcome anestesiologico. Questa presentazione vuole riassumere l’evolversi della letteratura che riguarda la sospensione delle procedure nel bambino con URI, gli outcome perioperatori e il trattamento anestesiologico.

inizio pagina