Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5) > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):433-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ANESTESIA  SMART 2003 - Milano, 28-30 maggio 2003 Freefree

Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):433-7

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Cardiovascular and pulmonary effects of epidural anaesthesia

Veering B. Th.

Department of Anesthesiology, Leiden University Medical Center, Leiden, Netherlands


PDF


Gli effetti cardiovascolari osservati in corso di anestesia epidurale sono complessi e risultano principalmente correlati all’estensione della denervazione del sistema simpatico, all’equilibrio autonomico, al volume ematico di base, e alla funzionalità cardiovascolare del paziente. Nell’ambito dell’anestesia epidurale possono svolgere un ruolo anche l’effetto farmacologico degli agenti anestetici locali e l’aggiunta di adrenalina alla soluzione di anestetico locale. Le caratteristiche individuali della risposta cardiovascolare a differenti livelli di blocco del sistema simpatico mostrano una grande variabilità, a causa del diverso grado di tono simpatico anteriormente al blocco. L’anestesia epidurale di per sé presenta scarsi effetti sulla funzione respiratoria dei pazienti con preesistente patologia polmonare. L’anestesia epidurale a livello toracico sembra abolire la disfunzione del diaframma, che è una delle cause principali della diminuzione dei volumi polmonari osservata dopo gli interventi chirurgici della porzione superiore dell’addome. Questo articolo presenta un riassunto degli effetti cardiovascolari e polmonari dell’anestesia epidurale.

inizio pagina