Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2003 April;69(4) > Minerva Anestesiologica 2003 April;69(4):223-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

TERAPIA INTENSIVA  SMART 2003 - Milano 28-30 maggio Freefree

Minerva Anestesiologica 2003 April;69(4):223-6

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Neuro-Link, una traumatic coma data bank italiana: cosa ci hanno insegnato i primi 1000 pazienti e come possiamo migliorare?

Beretta I. 1, Grandi E. 1, Citerio G. 2, Cormio M. 2, Stocchetti N. 3

1 Neurorianimazione, Istituto Scientifico H. S. Raffaele, Milano, Italy 2 Dipartimento di Anestesia e Rianimazione, H. S. Gerardo Monza, Italy 3 Terapia Intensiva Neuroscienze Università degli Studi di Milano IRCCS H. Policlinico, Milano, Italy


PDF


Per migliorare le conoscenze fisiopatologiche sul danno cerebrale post-traumatico è necessario possedere dati precisi sulla epidemiologia, l’evoluzione, il monitoraggio e l’outcome dei pazienti.
Nel 1997 da 3 centri milanesi è stato sviluppato un database sul trauma cranico chiamato Neuro-Link (NL). Sono stati inclusi i traumatizzati cranici che necessitano di rianimazione nelle 24 ore post-trauma.
Il database, disegnato su di un software per utilizzo computerizzato copre informazioni relative a dati epidemiologici, insulti secondari, complicanze, TAC, monitoraggio e outcome dei pazienti.
Sono stati strutturate 2 raccolte dati: 1) NL domestico (che raccoglie i dati dei 3 centri milanesi dal 1997 ad oggi); 2) il NL 18 centri (survey di 3 mesi su 18 rianimazioni con interesse in neurotraumatologia).
I dati vengono controllati attraverso un audit centralizzato. Il NL domestico ha incluso 1.085 pazienti dal 1997 ad oggi. Il NL 18 centri 282 pazienti nei tre mesi del survey del 1997. L’audit controlla 35000 dati per anno. Il database ha permesso la produzione di un gran numero di informazioni di buona qualità sul trauma cranico, ne vengono discusse le principali caratteristiche in relazione alle possibilità di utilizzo.

inizio pagina