Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4) > Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4):285-90

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

NEUROLOGIC EMERGENCY  SMART 2002 Milano 29-31 maggio Freefree

Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4):285-90

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

L’infezione polmonare nel paziente con danno cerebrale traumatico

Fàbregas N., Torres A.

From the Hospital Clínic Universitat de Barcelona, Spain Anesthesiology Department Surgical Intensive Care Unit, URSC *Institut Clínic de Pneumologia i Cirurgia Torácica


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci


L’incidenza di polmoniti associate al ventilatore (VAP) in pazienti con trauma cranico varia dal 28 % al 40%. Il trauma cranico può indurre immunosoppressione, spiegando cosi perché questi pazienti sono a maggior rischio di sviluppare polmonite a insorgenza precoce. Comunque, l’incidenza di polmonite nel trauma cranico non è stata associata ad una più alta mortalità. Molti metodi quali la decontaminazione selettiva dell’apparato digerente, la somministrazione precoce di antibiotici, l’aspirazione sovraglottica continua, e una migliore scelta iniziale di tipo e dosaggio degli antibiotici, possono essere utili nel ridurre e trattare le VAP in pazienti con traumi cranici.

inizio pagina