Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4) > Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4):166-70

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

PERIOPERATIVE MEDICINE  SMART 2002 Milano 29-31 maggio Freefree

Minerva Anestesiologica 2002 April;68(4):166-70

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

L’ossigenazione supplementare riduce l’incidenza di nausea e vomito postoperatorio

O. Akça, Sessler D. I.

From the Director, Neurosciences ICU Assistant Director Outcomes Research® Institute; Assistant Professor Department of Anesthesiology University of Louisville, Louisville, KY, USA *Associate Dean for Research, Director Outcomes Research® Institute Weakley Distinguished University Research Chair University of Louisville; Professor and Vice-Chair Ludwig Boltzmann Institute, University of Vienna Vienna, Austria


PDF


La nausea e il vomito postoperatorio (PONV) sono esperienze spiacevoli per il paziente ed aumentano il rischio di polmonite ab ingestis. Inoltre rappresentano la causa principale degli ingressi non programmati in terapia intensiva dopo chirurgia elettiva. Nonostante i nuovi farmaci anestetici e gli antiemetici l’incidenza di PONV rimane alta. Questa dipende da numerosi fattori che inludono età, sesso, obesità, ansia, gastroparesi, storia di cinetosi, esperienza di PONV in passato, durata e tipo di chirurgia. I fattori collegati all’anestesia includono: premedicazione, la tecnica di ventilazione e trattamento del dolore postoperatorio.
Recentemente la concentrazione inspiratoria di ossigeno intraoperatoria è stata riconosciuta come un fattore in grado di influenzare la PONV. Tre studi hanno valutato gli effetti di un aumento dell’ FiO2 nella prevenzione della PONV, tra questi due hanno dimostrato che dimezza l’incidenza di PONV, mentre il terzo non ha identificato alcun beneficio.
Dato che un aumento dell’FiO2 non è dispendioso ed è essenzialmente privo di rischi, sembra preferibile agli agenti anti-emetici farmacologici nella prevenzione del PONV

inizio pagina