Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 March;68(3) > Minerva Anestesiologica 2002 March;68(3):77-82

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA Freefree

Minerva Anestesiologica 2002 March;68(3):77-82

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

L’impiego della maschera laringea nelle esofagogastroduodenoscopie in età pediatrica

Orfei P., Ferri F., Panella I., Meloncelli S., Patrizio A. P., Pinto G.

Università degli Studi di Roma «La Sapienza» - Roma I Facoltà Istituto di Anestesiologia e Rianimazione


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci


Obiettivo. L’uso della LMA per l’induzione ed il mantenimento della sedazione durante l’EGDS mai è stato riportato in letteratura, eccetto che in una breve lettera scritta da Gajraj nel 1996. Il nostro studio propone l’uso del sevorane erogato attraverso la LMA.
Metodi. Nella Clinica Pediatrica dell’Università di Roma «La Sapienza» sono stati sottoposti ad EGDS 80 bambini. Dopo la premedicazione, l’induzione è stata effettuata erogando una miscela di sevorane all’8% già nella prima fase dell’induzione e di N2O del 60/40%. Per il mantenimento dell’anestesia generale, la concentrazione del sevorane è stata portata all’1%. La frequenza cardiaca (FC), la pressione arteriosa sistemica (PAS), la frequenza respiratoria (RR), la EtCO2 e la SpO2 sono state monitorate in modo non cruento. Sono stati valutati anche il tempo di induzione, il tempo di risveglio, così come le eventuali complicanze.
Risultati. I parametri monitorati non hanno mostrato alcuna variazione statisticamente significativa. Il tempo necessario alla perdita del riflesso ciliare e il tempo di areattività sono stati rispettivamente di 121±15 sec. e di 3,5±1,3 min. Il tempo di ritorno allo stato di coscienza è stato di 3,4±1,8 min. Sono state riportate solo lievi complicanze.
Conclusioni. I risultati dimostrano che l’uso della LMA associata al sevorane come unico agente inalatorio può essere una valida tecnica per le EGDS nei piccoli pazienti.

inizio pagina