Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4) > Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4):228-37

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ACUTE RESPIRATORY FAILURE  SMART 2001 Freefree

Minerva Anestesiologica 2001 April;67(4):228-37

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Pressure-volume curve: methods and meaning

Maggiore S. M., Brochard L.

From the Department of Medical Intensive Care University of Paris XII, Henri Mondor Hospital Créteil, France


PDF


La curva pressione-volume del sistema respiratorio è una metodica fisiologica utilizzata a scopo diagnostico per descrivere le proprietà meccaniche statiche del sistema respiratorio. Un rinnovato interesse nella curva pressione-volume è stato recentemente suscitato dai dati sperimentali riguardanti le informazioni che si possono ottenere dalla curva, da una migliore comprensione dei fattori fisiopatologici che influenzano la sua interpretazione e dai risultati positivi degli studi clinici che hanno basato sull’uso della curva pressione-volume il trattamento ventilatorio della acute respiratory distress syndrome. Adattare i parametri della ventilazione alle caratteristiche individuali dei pazienti, in termini di meccanica respiratoria, può costituire un aspetto estremamente importante nel trattamento dei pazienti con danno polmonare acuto che presentino gravi difficoltà di ventilazione. Esiste una considerevole evidenza sperimentale che sia i fenomeni di apertura-collasso sia un eccessiva distensione del parenchima polmonare siano in grado di provocare un danno polmonare. Tutti gli strumenti che consentano una regolazione individuale dei parametri ventilatori, che tenga conto dei limiti entro cui è costretto il sistema respiratorio, sembrano essere, quindi, altamente desiderabili. La curva pressione-volume può essere facilmente ottenuta al letto del paziente, come un sistema di monitoraggio abituale. La tecnica a basso flusso, che sfrutta la tecnologia del ventilatore, ha diversi potenziali vantaggi. È auspicabile che nel futuro la misurazione della curva P-V e la quantificazione del reclutamento alveolare possano essere facilmente accessibili al letto del malato e possano aiutare la regolazione dei parametri ventilatori nella pratica clinica. Questa review presenta brevemente il background fisiologico, la descrizione della tecnica e i più recenti progressi nell’interpretazione della curva P-V nei pazienti critici.

inizio pagina