Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 October;65(10) > Minerva Anestesiologica 1999 October;65(10):737-40

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   Freefree

Minerva Anestesiologica 1999 October;65(10):737-40

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Blocco neuromuscolare prolungato indotto con mivacurium

Arcioni R., Sanfilippo M., Romano R., Lappa A., Mercieri M., Muller T. M., Marcotullio D.

Anesthesia and Intensive Care Medicine Institute, University of Rome, “La Sapienza”, Rome


PDF


Un paziente di 38 anni, è stato sottoposto a microlaringoscopia in anestesia generale. L’anestesia è stata indotta con propofol, protossido d’azoto ed alfentanil, la miorisoluzione è stata ottenuta con mivacurium. L’attività neuromuscolare era monitorata poiché il paziente era stato inserito in uno studio sulla valutazione del blocco neuromuscolare indotto dal mivacron negli interventi chirurgici in micolaringoscopia. Lo stesso paziente era stato sottoposto allo stesso intervento sette mesi prima, senza nessun problema di tipo anestesiologico. In quel caso l’anestesia era stata condotta con propofol, protossido d’azoto, fentanil e bromuro di vecuronio. I primi segni di ripresa dell’attività neuromuscolare sono comparsi dopo 255 min con la comparsa del primo twitch (T1) del treno di quattro. Dopo 410 min dalla somministrazione del mivacurium il paziente veniva estubato, la risposta neuromuscolare del T1 era 80% del twitch di controllo (T1). La completa ripresa dell’attività neuromuscolare si aveva dopo 417 min dalla dose di mivacron.

inizio pagina