Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 July-August;65(7-8) > Minerva Anestesiologica 1999 July-August;65(7-8):581-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   Freefree

Minerva Anestesiologica 1999 July-August;65(7-8):581-7

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Edema polmonare acuto da mezzo di contrasto. Caso clinico

Di Lauro E. 1, D’Amato G. 2, Antonucci G. 3, Schinco S. 2, Valeri F. 1

1 IRCCS Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo - Foggia, I Servizio di Anestesia e Rianimazione; 2 Università degli Studi - Bologna, Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione; 3 Aeronautica Militare Italiana, Aeroporto Amendola - Foggia, 32° Stormo


PDF


In questo articolo viene descritta una rara, seppur grave, reazione avversa a mezzo di contrasto iodato (m.d.c.) verificatasi in occasione di un esame angiografico. Il paziente presentò severa ipossiemia e edema polmonare acuto non cardiogeno, radiologicamente non differenziabile dai classici quadri di ARDS se non per la rapida e favorevole evoluzione. Nella fase acuta della reazione i livelli sierici degli immunocomplessi risultarono particolarmente alti, mentre si rivelarono normali i tassi ematici di IgE, C3, C4. La particolarità del caso non è legata solo alla rarità della sindrome: circostanze particolari permisero di iniziare precocemente un monitoraggio radiologico e laboratoristico i cui risultati potrebbero fornire un contributo alla comprensione della fisiopatologia delle reazioni avverse da mdc iodato. In particolare, preesistenti patologie su base immunologica possono costituire un fattore di rischio per l’insorgenza di reazioni avverse da m.d.c.

inizio pagina