Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 1999 May;65(5) > Minerva Anestesiologica 1999 May;65(5):318-21

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

QUALE MONITORAGGIO IN NEUROTRAUMATOLOGIA   Free accessfree

Minerva Anestesiologica 1999 May;65(5):318-21

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Devo monitorare la pressione intracranica?

Citerio G. 1, Cormio M. 1, Gaini S. M. 2

1 Azienda Ospedaliera, Ospedale S. Gerardo - Monza(Milano), Rianimazione; 2 Azienda Ospedaliera, Ospedale S. Gerardo - Monza(Milano), Neurochirurgia


PDF


Il monitoraggio della pressione intracranica dovrebbe fare parte dei monitoraggi standard al trauma cranico grave. Nella realtà italiana, questo tipo di monitoraggio non è ancora diventato pratica clinica abituale. Verranno analizzati, utilizzando i dati disponibili, le informazioni circa la realtà nei centri neurotraumatologici italiani più avanzati. Mediamente vengono monitorati il 50% dei pazienti che presentano una indicazione di monitoraggio.
Ribadiremo sinteticamente le indicazioni al monitoraggio, i vantaggi offerti da tale procedura, le modalità di monitoraggio valutandone anche l’impatto economico ed i rischi legati alla procedura.

inizio pagina