Home > Riviste > La Rivista Italiana della Medicina di Laboratorio > Fascicoli precedenti > Articles online first > La Rivista Italiana della Medicina di Laboratorio 2021 Sep 02

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

 

La Rivista Italiana della Medicina di Laboratorio 2021 Sep 02

DOI: 10.23736/S1825-859X.21.00111-0

Copyright © 2021 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

HS-cTn nella prognosi di malattie diverse dalle sindromi coronariche acute e il caso della popolazione generale. Raccomandazioni del GDS MM SIPMEL

Piero CAPPELLETTI 1 , Marco MORETTI 2, Massimiliano MANNO 3, Maria A. BURGIO 4, Elisabetta STENNER 5, Francesca VENEZIANI 6, Lucia MALLOGGI 7, Matteo CASSIN 8, Alessio GAMBONI 9, Margherita MORANDINI 10, Martina DI PIETRO 11, Jessica VIOLA 12, Giulio MARINO 13, Dina DI MARIA 14, Deborah MAZZEI 7, Daniela RUBIN 15, Gianni A. GALLI 16, Gruppo di Studio sui Marcatori Miocardici (GdS MM) della Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio (SIPMeL)

1 SIPMeL, Castelfranco Veneto, Treviso, Italy; 2 Medicina di Laboratorio, AOU Ospedali Riuniti Ancona, Ancona, Italy; 3 Laboratorio Analisi, Città di Lecce Hospital-GVM Care&Research, Lecce, Italy; 4 Patologia Clinica, Ospedale Barone Lombardo, Canicattì, Agrigento, Italy; 5 Laboratorio Analisi Chimico Cliniche, Ambito Territoriale Livorno, Azienda USL Toscana Nordovest, Livorno, Italy; 6 SOS Laboratorio Analisi, Ospedale S. Maria Nuova, USL Centro Toscana, Firenze, Italy; 7 Laboratorio Analisi, AOU, Pisa, Italy; 8 Cardiologia, Casa di Cura San Giorgio, Pordenone, Italy; 9 Medicina d’Urgenza ASL2, Foligno, Perugia, Italy; 10 Laboratorio Analisi, ASFO, Pordenone, Italy; 11 Laboratorio Unico Metropolitano, AUSL, Bologna, Italy; 12 Patologia Clinica, Asp 4, Enna, Italy; 13 Laboratorio Analisi, AUSL Bologna, Vergato, Bologna, Italy; 14 Laboratorio Analisi Polimedica, Ravanusa, Agrigento, Italy; 15 Laboratorio Analisi AULSS2, Conegliano Veneto, Treviso, Italy; 16 Fondazione Estote Misericordes, Borgo San Lorenzo, Firenze, Italy


PDF


PREMESSE: Negli ultimi tempi si sono raccolte numerose ricerche sull’utilizzo di hs-cTn nella prognosi in altre condizioni patologiche oltre le SCA e, in particolare, nella stratificazione del rischio nella popolazione generale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari e la morte.
METODI: Sono state condotte ricerche bibliografiche quasi-sistematiche sui lavori per la stratificazione del rischio nella popolazione generale per hs-cTnT e hs-cTnI, separatamente, e per le meta-analisi rivolte ai principali endpoint (Malattia aterosclerotica, Malattia coronarica, Morte cardiovascolare, Morte per tutte le cause, Scompenso di cuore, Ictus).
RISULTATI: Secondo le ricerche bibliografiche e le meta-analisi, nella popolazione generale, la troponina ad alta sensibilità rappresenta una variabile continua di rischio incrementale per morte cardiovascolare e, inoltre, per insorgenza di malattia cardiovascolare, ischemia cardiaca, scompenso e mortalità per tutte le cause. In tutte le meta-analisi, hs-cTn è un predittore indipendente e, aggiunto agli altri fattori di rischio, ne aumenta la predittività. Hs-cTn può essere suggerita per la prevenzione cardiovascolare, rispettando per lo più i criteri per uno screening. Il punto debole sono le ricerche di costo-efficacia.
CONCLUSIONI: Raccomandazione 1: hs-cTn fattore di rischio non tradizionale La misurazione di hs-cTn dovrebbe essere considerata dalle linee guida per la prevenzione cardiovascolare e dovrebbe essere già entrata nella routine dei pazienti a rischio cardiovascolare conosciuto (ipertensione, diabete, obesità, malattie renali, malattie polmonari croniche). Raccomandazione 2: hs-cTn fattore di rischio preferenziale Molti biomarcatori sono stati proposti per la prognosi cardiovascolare nella popolazione generale: ad oggi, solo troponina ad alta sensibilità e peptidi natriuretici cardiaci hanno solide basi e quindi sono richiesti appropriatamente. Raccomandazione 3: utilizzo pratico di hs-cTn Nella valutazione del rischio cardiovascolare della popolazione generale, una singola misura di troponina ad alta sensibilità potrebbe essere sufficiente per la predizione, anche se il Reference Change Value (RCV) ha migliori performance personalizzate. Si ricorda, inoltre, che i valori soglia devono essere pesati per sesso ed età e che essi, così come RCV, sono metododipendenti.


KEY WORDS: High-sensitivity troponin; Prognosis; General population

inizio pagina