Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2022 June;75(2) > Medicina dello Sport 2022 June;75(2):263-77

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2022 June;75(2):263-77

DOI: 10.23736/S0025-7826.22.04143-6

Copyright © 2022 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Effetti di esercizi generici sulla mobilità del complesso della spalla in atleti che praticano l’allenamento calistenico

Arletta HAWRYLAK , Kasper DOBROWOLSKI

Department of Physiotherapy, University School of Physical Education, Wroclaw, Poland


PDF


OBIETTIVO: L’obiettivo del presente studio è quello di valutare gli effetti dell’allenamento calistenico sui range di mobilità del complesso della spalla.
METODI: Lo studio è stato condotto su un gruppo di 30 individui (15 femmine e 15 maschi) di età compresa tra 21 e 29 anni (età media: 23,33). Il gruppo era composto da individui che si allenavano nella disciplina della calistenia presso la Fitness Academy Pasaż Grunwaldzki, a Wroclaw. È stato utilizzato un goniometro per misurare l’ampiezza di movimento dell’articolazione della spalla nei piani sagittale, frontale e trasversale. Inoltre, nel gruppo di studio è stata impiegata una scala visuo-analogica (Visual Analogue Scale [VAS]) per la valutazione del dolore avvertito a livello dell’articolazione della spalla.
RISULTATI: A seguito dell’allenamento calistenico, è stato osservato un aumento dei valori medi dei range di mobilità del complesso della spalla in tutti gli intervalli valutati, in entrambi i gruppi. Nel gruppo costituito da donne sono state evidenziate differenze statisticamente significative per quanto concerne estensione, flessione, estensione orizzontale e rotazione esterna, mentre gli uomini hanno fatto registrare differenze statisticamente significative in tutti gli intervalli valutati, ad eccezione della rotazione interna dell’articolazione della spalla. Il questionario somministrato ha mostrato che nessuno dei partecipanti ha riportato dolore all’articolazione gleno-omerale.
CONCLUSIONI: L’allenamento calistenico è in grado di migliorare la mobilità del complesso della spalla. Questa modalità di allenamento può essere un buon complemento ai trattamenti fisioterapici canonici per migliorare lo stato funzionale delle articolazioni periferiche.


KEY WORDS: Articolazione della spalla; Mobilità articolare; Calistenici

inizio pagina