Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2022 June;75(2) > Medicina dello Sport 2022 June;75(2):238-47

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2022 June;75(2):238-47

DOI: 10.23736/S0025-7826.22.04048-0

Copyright © 2022 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Laser e terapia termica nel gomito del tennista degli atleti: uno studio osservazionale

Francesco AGOSTINI 1, Andrea BERNETTI 1 , Gabriele SANTILLI 2, Marco PAOLONI 1, Valter SANTILLI 1, Massimiliano MANGONE 1

1 Department of Anatomical and Histological Sciences, Legal Medicine and Orthopedics, Sapienza University, Rome, Italy; 2 Unit of Physical Medicine and Rehabilitation, Sant’Andrea Hospital, Sapienza University, Rome, Italy


PDF


OBIETTIVO: L’epicondilite laterale (LE), è una frequente causa di dolore all’estremità superiore spesso causata dall’uso eccessivo dei muscoli estensori del polso. Lo scopo del nostro studio è stato quello di indagare gli effetti analgesici e funzionali della terapia laser in associazione alla terapia termica in pazienti sportivi affetti da epicondilite laterale.
METODI: Abbiamo analizzato retrospettivamente pazienti di che praticano tennis amatoriale almeno 3 volte a settimana, con diagnosi medica ed ecografica di epicondilite laterale subacuta. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a 6 sessioni di Laserterapia con laser qmd® Helios. Un gruppo di pazienti invece (23, Thermal-Laser Group, TLG), è stato sottoposto ad una seduta di Termoterapia (qmd® Helios criotermale) prima della Laserterapia. Il Laser Group (21, LG) invece eseguiva solo la laserterapia. I pazienti inclusi nello studio sono stati valutati al basale (T0), alla fine del trattamento (T1) e dopo 15 giorni dalla fine del trattamento (T2) mediante la Visual Analogue Scale-VAS (dolore), un dinamometro (forza muscolare) e il Disabilities of the Arm, Shoulder and Hand-DASH questionnaire (funzione).
RISULTATI: Sono stati arruolati cinquantadue pazienti. Tutte le valutazioni eseguite mostrano un miglioramento significativo nel tempo in entrambi i gruppi. Il TLG mostra al T1 un aumento di forza maggiore rispetto all’LG.
CONCLUSIONI: La laserterapia è sicuramente da tempo un intervento efficace nella gestione del dolore da epicondilite. Sono necessari più studi con un numero maggiore di pazienti e un follow-up più lungo per caratterizzare meglio i benefici di questa terapia combinata.


KEY WORDS: Articolazione; Dolore; Laserterapia; Sport

inizio pagina