Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2021 December;74(4) > Medicina dello Sport 2021 December;74(4):590-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

PHYSIOLOGICAL AREA   

Medicina dello Sport 2021 December;74(4):590-8

DOI: 10.23736/S0025-7826.21.03996-X

Copyright © 2021 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

La valutazione funzionale nel calcio pre- e postisolamento dovuto al COVID-19: effetti del detraining sui valori della capacità di forza, di potenza aerobica e sull’asimmetria di forza dell’arto inferiore

Italo SANNICANDRO 1 , Gian N. BISCIOTTI 2, 3

1 Department of Clinical and Experimental Medicine, University of Foggia, Foggia, Italy; 2 Paris Saint Germain FC, Paris, France; 3 Aspetar Sports and Orthopedics Hospital, Doha, Qatar


PDF


OBIETTIVO: La malattia respiratoria infettiva causata dal virus SARS-COV-2 è stata identificata con l’acronimo COVID-19, ovvero Coronavirus disease 2019. L’11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il COVID-19 una pandemia considerando gli oltre 118.000 casi di malattia da Coronavirus in oltre 110 paesi e territori in tutto il mondo e il rischio sostenuto di un’ulteriore diffusione globale. Questa situazione ha provocato l’annullamento o il rinvio di eventi e allenamenti sportivi. Lo studio mira a verificare e descrivere i livelli di detraining determinati dal lockdown nei calciatori professionisti.
METODI: Sono stati valutati ventisei calciatori professionisti appartenenti alla stessa squadra (26,07±3,96 anni, 180,62±4,01 cm, 76,88±2,51 kg). Nel prelockdown e nel post-lockdown sono stati valutati parametri antropometrici, jump test, sprint test, test incrementale per la determinazione di velocità massimale aerobica e V̇O2max.
RISULTATI: Il campione osservato ha mostrato differenze statisticamente significative nel peso (P<0,001), nel BMI (P<0,0005), nel CMJ (P<0,0005), nel SJ (P<0,0005), nel test di Léger (P<0,0005), nello sprint test 10 m (P<0,0005), nell’hop sinistro e nell’hop destro (P<0,0005), nella asimmetria dell’hop test (P<0,0005), nel side hop sinistro e destro (P<0,0005) e nella percentuale di asimmetria del side hop (P<0,0005).
CONCLUSIONI: Il lungo periodo di inattività o attività parziale ha modificato il profilo funzionale del calciatore professionista. I decrementi ossservati in tutte le valutazioni indicano che l’allenamento individuale presso i rispettivi domicili non sembra essere sufficiente per mantenere gli adattamenti ottenuti durante la regular season.


KEY WORDS: Calcio; COVID-19; Sport

inizio pagina