Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2021 March;74(1) > Medicina dello Sport 2021 March;74(1):146-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

CASE REPORT   

Medicina dello Sport 2021 March;74(1):146-52

DOI: 10.23736/S0025-7826.21.03844-8

Copyright © 2021 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Ipoplasia del ramo sinistro dell’arteria polmonare, dell’aorta toracica e addominale in una giovane atleta affetta da morbo di Perthes

Tommaso BALLATORE 1, 2 , Mario D. SIRTORI 1, 2, Claudio DANIELI 1, 2

1 Unit of Sports Medicine, ATS Milano Città Metropolitana, Pioltello, Milan, Italy; 2 Unit of Hygiene and Public Health, Department of Prevention, Pioltello, Milan, Italy


PDF


L’articolo descrive il caso di una giovane atleta, di anni 11, asintomatica, che, alla visita medica per idoneità sportiva agonistica, per la pratica del nuoto, presentava, all’ ECG basale, una ridotta progressione dell’onda R, l’assenza della transizione e aumento dei voltaggi dell’onda R nelle derivazioni precordiali. L’anamnesi cardiologica negativa per familiarità evidenziava, però, un pregresso riscontro ecocardiografico, all’età di 4 anni, di una lieve e trascurabile stenosi distale delle arterie polmonari di poca importanza. All’età di 8 anni, subiva un intervento di osteotomia varizzante di contrazione del femore sinistro, per correggere una osteocondrosi dell’anca e del bacino (morbo di Perthes). Si iniziava uno screening cardiologico di 2° livello, comprendente un Ecocardiogramma e un Test da sforzo al cicloergometro. Quest’ ultimo risultava negativo per capacità funzionale d’esercizio, il primo, viceversa, rilevava una accentuazione dell’anomalia ecocardiografica dei parametri emodinamici polmonari e aortici già segnalata in anamnesi. Inviata all’esecuzione di CINE RMN con mezzo di contrasto, si perveniva alla diagnosi di ipoplasia del ramo sinistro dell’arteria polmonare, dell’aorta toracica e addominale nel tratto circostante le arterie renali. Di conseguenza, si riteneva non idonea alla pratica sportiva agonistica del nuoto e si indirizzava a visita specialistica chirurgica. L’obiettivo di questo lavoro è contribuire alla casistica delle ipoplasie dei grossi vasi in età pediatrica ed evidenziare una rara associazione tra le anomalie dell’aorta e dell’arteria polmonare in un individuo affetto dal morbo di Perthes, stimolando, così, la riflessione in ambito medico sportivo al fine di comprendere i rapporti tra queste patologie e l’attività sportiva.


KEY WORDS: Aorta; Malattia di Legg-Calvé-Perthes; Caso clinico

inizio pagina