Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2020 September;73(3) > Medicina dello Sport 2020 September;73(3):503-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2020 September;73(3):503-8

DOI: 10.23736/S0025-7826.20.03769-2

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Colelitiasi post-trattamento con stimolo vibratorio applicato all’intero corpo in pazienti sedentari

Marcello SALLÌ 1, Stefano FARACI 2, Concetta LJOKA 2, Laura GIORDANI 2, Alfonso BELLIA 3, Calogero FOTI 2

1 Department of Neurosensory and Motor Surgery, Paolo Giaccone University Hospital, Palermo, Italy; 2 Unit of Physical and Rehabilitation Medicine, Department Clinical Sciences and Translational, Tor Vergata University, Rome, Italy; 3 Department of Systems Medicine, Tor Vergata University, Rome, Italy


PDF


L’allenamento mediante l’utilizzo dello stimolo vibratorio applicato all’intero corpo (whole body vibration, WBV) sta diventando molto popolare nei centri fitness, nell’ambito sportivo e delle terapie fisiche al fine di migliorare il fitness cardiorespiratorio, la potenza, la forza o la densità minerale ossea. Il trattamento con WBV non è del tutto noto per ciò che concerne gli effetti, le indicazioni e le controindicazioni, quindi è realmente importante fare attenzione prima di prescrivere un allenamento basato su vibrazione meccanica. La colelitiasi, che spesso rimane asintomatica per un tempo indefinito, non viene citata nella letteratura medica tra le controindicazioni alla WBV. Questo lavoro riporta tre casi di dolore biliare insorto a seguito di una sessione di allenamento WBV in un paziente con colelitiasi asintomatica.


KEY WORDS: Whole body vibration; Colelitiasi; Riabilitazione; Educazione fisica e allenamento

inizio pagina