Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2020 September;73(3) > Medicina dello Sport 2020 September;73(3):418-29

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

MEDICAL AREA   

Medicina dello Sport 2020 September;73(3):418-29

DOI: 10.23736/S0025-7826.20.03775-8

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Ripresa dell’attività sportiva e dell’esercizio fisico durante la pandemia da Coronavirus 2019 (COVID-19). La visita di idoneità sportiva e la valutazione del fitness cardiovascolare

Guglielmo TORRE 1, Chiara FOSSATI 2, 3, 4 , Federico QUARANTA 2, 3, Maurizio CASASCO 3, Rocco PAPALIA 1, Fabio PIGOZZI 2, 3, 4

1 Department of Orthopedic and Trauma, Campus Bio-Medico University, Rome, Italy; 2 Department of Movement, Human and Health Sciences, University of Rome “Foro Italico”, Rome, Italy; 3 Italian Sports Medicine Federation (FMSI), Rome, Italy; 4 Villa Stuart Sport Clinic, FIFA Medical Center of Excellence, Rome, Italy


PDF


Alla fine di dicembre 2019 l’epidemia di SARS-CoV-2 in Cina ha portato ad una pandemia causata da un nuovo Coronavirus (COVID-19), che ha coinvolto anche diversi paesi europei ed in particolare l’Italia come primo epicentro. È stata effettuata una ricerca elettronica su Pubmed - Medline al fine di ottenere articoli accademici riguardanti la visita di idoneità agonistica degli atleti per la ripresa dello sport a seguito della pandemia da COVID-19. Sono state, inoltre, esaminate le linee guida disponibili sull’argomento. L’autorità italiana, in linea con gli interventi di sanità pubblica nel resto del mondo, ha decretato la sospensione di tutti gli allenamenti collettivi e delle competizioni sportive, consentendo solo l’allenamento individuale con l’indicazione di mantenere un adeguato distanziamento sociale (almeno 2 metri). Sono stati proposti numerosi protocolli per il ritorno alle attività sportive dopo la pandemia. Tuttavia, la valutazione cardiovascolare dell’atleta e il tampone nasofaringeo per SARS-CoV-2 risultano essere dirimenti per consentire la ripresa dell’attività agonistica. Basandosi sulla letteratura attuale e sulle linee guida della Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), gli autori propongono alcuni algoritmi per una ripresa sicura delle attività sportive, sia per lo screening generale per COVID-19, sia per una completa valutazione cardiovascolare nel contesto della visita di idoneità. I giocatori di calcio non si differenziano per lo screening generale dagli altri atleti, ma la Fédération Internationale de Football Association (FIFA) ha divulgato alcune linee guida specifiche ed indicazioni mediche per il ritorno in campo dei calciatori.


KEY WORDS: Ritorno allo sport; COVID-19; Patologie cardiovascolari

inizio pagina