Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2020 June;73(2) > Medicina dello Sport 2020 June;73(2):167-75

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

GUIDELINES   

Medicina dello Sport 2020 June;73(2):167-75

DOI: 10.23736/S0025-7826.20.03715-1

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Linee guida FMSI per la ripresa dell’attività fisica dopo lockdown per pandemia coronavirus

Maurizio CASASCO 1, 2, 3, Fabio PIGOZZI 1, 4, 5, Simone PORCELLI 1, 6, Gianfranco BELTRAMI 1, 7, Luca AGNELLO 8, Attilio PARISI 1, 4, Claudio PECCI 1, 9, 10, Gaia PECORELLI 1, 11, Marco SCORCU 1, 12, Sergio PECORELLI 1, 11, 13

1 Italian Sports Medicine Federation (FMSI), Rome, Italy; 2 European Federation of Sports Medicine Association (EFSMA), Lausanne, Switzerland; 3 School of Sports Medicine, University of Milan, Milan, Italy; 4 Foro Italico University, Rome, Italy; 5 International Federation of Sports Medicine, Lausanne, Switzerland; 6 Department of Molecular Medicine, University of Pavia, Pavia, Italy; 7 Medical Council of World Baseball Softball Confederation, Pully, Switzerland; 8 Institute of Sports Medicine, Milan, Italy; 9 MAPEI Sport Research Center, Olgiate Olona, Varese, Italy; 10 Sassuolo Soccer Team, Modena, Italy; 11 Giovanni Lorenzini Medical Foundation, Milan-New York; 12 Cagliari Soccer Team, Cagliari, Italy; 13 University of Brescia, Brescia, Italy


PDF


Il periodo di lockdown ha sicuramente messo a dura prova la nostra tenuta psicofisica e per molti ha rappresentato un problema di efficienza funzionale del nostro organismo. La FMSI propone nel presente documento raccomandazioni per la popolazione generale, costretta a casa per il lockdown causato dalla pandemia Coronavirus, per la ideazione e lo svolgimento di sessioni di esercizio fisico, in termini di intensità, frequenza, volume e modalità di esercizio, applicando quanto già suggerito dalla stessa Federazione nelle recenti Linee Guida Italiane di Prescrizione dell’Attività Fisica per adulti sani. Il programma di ricondizionamento fisico proposto suggerisce di rispettare ripresa graduale dell’attività, partendo da almeno 30-45 minuti ogni giorno fino ad un totale di 150-300 minuti a settimana, in combinazione con esercizi di tonificazione muscolare e flessibilità. L’intensità del lavoro deve variare secondo le condizioni fisiche individuali e dell’età, consigliando attività d’intensità moderata per la maggior parte della settimana, con una parte delle singole sedute svolta a intensità più alta. Se il periodo d’isolamento ha comportato un aumento di peso corporeo, sarà assolutamente raccomandato il ritorno al peso forma, abbinando alla ripresa dell’attività fisica anche un regime dietetico controllato, moderatamente ipocalorico e ricco di vitamine e con attenzione ad una appropriata idratazione. Inoltre, potrebbe essere utile una valutazione presso un medico specialista in medicina dello sport per un corretto inquadramento delle proprie condizioni di salute e delle effettive possibilità fisiche, soprattutto per quelle persone con fattori di rischio per malattie croniche o persone in età oltre i 50 anni. Per le persone che sono state affette da coronavirus, dopo il benestare dell’infettivologo, ma prima della ripresa dell’attività, è certamente consigliabile una valutazione da parte dello specialista.


KEY WORDS: Linee guida; Coronavirus; Pandemia

inizio pagina