Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2020 March;73(1) > Medicina dello Sport 2020 March;73(1):90-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2020 March;73(1):90-5

DOI: 10.23736/S0025-7826.20.03199-3

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Valutazione dell’arm pump nel Campionato del Mondo di Superbike

Michele ZASA 1, 2, Paolo SCHIAVI 1, 3 , Letizia MARENGHI 1, 3, Monica LAZZAROTTI 4, Tommaso ANTONETTI 1, 5, Alessio PEDRAZZINI 1, 6

1 World Motorbike Championships (MotoGP & WSBK) Medical Division, Clinica Mobile nel Mondo Srl, Parma, Italy; 2 Department of Biomedical, Biotechnological, and Translational Sciences (S.Bi.Bi.T), University of Parma, Parma, Italy; 3 Orthopedic and Trauma Unit, Hospital of Guastalla, ASL Reggio Emilia, Guastalla, Reggio Emilia, Italy; 4 Medical Division, FIM World Superbike Championship, Genoa, Italy; 5 Unit of Motor Skills Development and Sports Medicine, AUSL Parma, Parma, Italy; 6 Orthopedic and Trauma Unit, Hospital of Cremona-Oglio Po, Oglio Po, Cremona, Italy


PDF


OBIETTIVO: La sindrome compartimentale cronica dell’avambraccio (SCCA) è un disturbo correlato con alcuni sport come il motociclismo. Questa patologia non è semplice da diagnosticare e trattare potendo quindi influenzare le prestazioni agonistiche. Lo scopo di questo studio è valutare l’incidenza e le possibili correlazioni causali della SCCA nei piloti del Campionato Mondiale Superbike attraverso l’attività della Clinica Mobile nel Mondo.
METODI: I piloti sono stati clinicamente valutati da un chirurgo ortopedico della Clinica Mobile nel Mondo durante il Gran Premio di Assen.
RISULTATI: Trentaquattro piloti su 150 sono risultati sintomatici. Il sintomo principale era dolore nella regione dei muscoli flessori dell’avambraccio destro. In 23 casi risultava dolente solo la loggia flessoria nella regione volare dell’avambraccio. In 19 casi l’insorgenza dei sintomi era ricondotta dai piloti ad un cambio direzione ad elevata velocità. L’incidenza in questo gruppo è risultata del 22,7%.
CONCLUSIONI: In questi ultimi anni, è stato riportato un aumento dei casi riportati di SCCA facendo ipotizzare che alcuni casi rimanessero precedentemente misconosciuti. Questa diagnosi deve essere conosciuta e tenuta in considerazione in atleti che praticano sport a rischio. L’incidenza della SCCA in questo gruppo di piloti è stata del 22,7%. Considerando la non chiara eziopatogenesi di questa patologia l’approccio chirurgico deve essere sicuramente tenuto in considerazione ma devono anche essere valutate altre opzioni terapeutiche. Sono auspicabili per il futuro studi in cui venga comparato l’outcome dei pazienti sottoposti a trattamento chirurgico e conservativo.


KEY WORDS: Motocicli; Infortuni all’avambraccio; Trattamento del dolore; Infortuni sportivi

inizio pagina