Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2019 June;72(2) > Medicina dello Sport 2019 June;72(2):267-77

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

EXERCISE PRESCRIPTION AREA   

Medicina dello Sport 2019 June;72(2):267-77

DOI: 10.23736/S0025-7826.19.03532-4

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Perché l’attività fisica migliora la qualità di vita in pazienti con sclerosi multipla: correlazione tra fatigue e parametri funzionali

Elisa GRAZIOLI 1 , Claudia CERULLI 1, Eliana TRANCHITA 1, Carlo MINGANTI 1, Emanuela CIMINELLI 1, Laura BELLOFIORE 1, Giovanna BORRIELLO 2, Antonella SANTILLI 3, Attilio PARISI 1

1 Department of Movement, Human and Health Sciences, Foro Italico University, Rome, Italy; 2 Department of Neurological Sciences, Sapienza University, Rome, Italy; 3 Department of Pediatric Cardiology, Bambino Gesù Children’s Hospital, Rome Italy


PDF


OBIETTIVO: Questo studio si propone di valutare il livello di correlazione tra due fattori disabilitanti caratteristici della Sclerosi Multipla, come la fatica percepita e la depressione, e una serie di parametri funzionali (misurati tramite test) al fine di comprendere quali di essi possano avere effetti su tale sintomatologia e poter quindi strutturare una nuova strategia di trattamento del paziente attraverso l’attività fisica.
METODI: A tale scopo, 36 pazienti, selezionati da uno specialista in neurologia, sono stati sottoposti a una serie di test neurologici (Fatigue Severity Scale, Patient Health Questionnaire-9, Multiple Sclerosis Quality of Life) e funzionali (Timed Up-and-Go, 10-Meter Walking Test, Handgrip Test, Six-Minute Walking Test, Berg Balance Scale). La forza della relazione tra le variabili è stata determinata tramite coefficiente di correlazione di Pearson (ρ).
RISULTATI: Sono state trovate evidenti correlazioni della fatica con la resistenza al cammino (ρ=-0,387, P=0,024), la forza (ρ=-0,341, P=0,04), l’equilibrio (ρ=-0,404, P=0,015) e la qualità della vita (punteggio fisico: ρ=-0,731, P=0,000; punteggio mentale: ρ=-0,641, P=0,000) mentre la depressione è fortemente correlata con la fatica cronica e la qualità della vita.
CONCLUSIONI: Questo studio conferma e fornisce nuove informazioni su quali parametri funzionali possano influenzare la fatica e la depressione in soggetti affetti da Sclerosi Multipla. Inoltre, suggerisce che una buona gestione del paziente dovrebbe includere programmi di allenamento finalizzati anche al potenziamento di tutti i gruppi muscolari, allo scopo di diminuire la sensazione di fatica e la depressione, con conseguente miglioramento della qualità di vita.


KEY WORDS: Malattie neurodegenerative; Deambulazione; Stress psicologico; Esercizio fisico

inizio pagina