Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2019 June;72(2) > Medicina dello Sport 2019 June;72(2):254-66

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2019 June;72(2):254-66

DOI: 10.23736/S0025-7826.19.03453-7

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Epidemiologia degli infortuni nei giovani calciatori spagnoli

Marcos CHENA SINOVAS 1, 2 , María L. RODRÍGUEZ HERNÁNDEZ 1, Antonio BORES CEREZAL 3

1 Department of Biomedical Sciences, Physical Education and Sports, Faculty of Medicine and Health Sciences, University of Alcalá, Madrid, Spain; 2 Strength and Conditioning, Granada Football Club, Granada, Spain; 3 Department of Physical Education and Sports, Faculty of Physical Activity and Sport Sciences, European Atlantic University, Santander, Spain


PDF


OBIETTIVO: Il calcio è considerato lo sport più popolare al mondo. Tuttavia, l’alto grado di partecipazione a questo sport ha aumentato gli infortuni calcistici fra i giovani. Lo scopo di questo studio era osservare e descrivere l’epidemiologia degli infortuni nei calciatori spagnoli giovani al fine di conoscere l’incidenza, il tipo, la sede, i meccanismi e la gravità delle lesioni.
METODI: In totale, sono stati studiati 431 calciatori maschi tra i 7 e i 23 anni (13,4±3,45 anni, 156±17 cm, 47,4±15,4 kg). Tutti i giocatori sono stati classificati in base all’età (U9, U11, U13, U15, U18 e U23). Le variabili dei giocatori in oggetto sono state osservate per un’intera stagione e i dati sono stati registrati dai servizi medici privati del club secondo la dichiarazione di consenso per le definizioni e le procedure di raccolta dati sugli infortuni per la ricerca epidemiologica nel calcio.
RISULTATI: Dei 431 giocatori analizzati, 190 erano infortunati, per un totale di 329 lesioni. L’incidenza è stata di 3,82 lesioni per 1000 ore di esposizione. La frequenza degli infortuni aumenta con l’età. Circa l’83,59% delle lesioni era localizzato negli arti inferiori e si trattava per la maggior parte di lesioni muscolo-tendinee e lesioni articolari. La coscia e la caviglia erano le articolazioni più colpite. La maggior parte degli infortuni ha portato a 1-8 giorni di assenza; i giocatori più giovani (7-11 anni) hanno recuperato più in fretta.
CONCLUSIONI: L’epidemiologia delle lesioni nel calcio giovanile varia a seconda dell’età e del livello di maturità con una tendenza all’aumento dell’incidenza delle lesioni e del numero di giocatori infortunati.


KEY WORDS: Calcio; Infortuni sportivi; Epidemiologia; Indice di gravità dell’infortunio; Adolescenti; Atleti

inizio pagina