Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 December;71(4) > Medicina dello Sport 2018 December;71(4):617-26

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

 

EXERCISE PRESCRIPTION FOR HEALTH   

Medicina dello Sport 2018 December;71(4):617-26

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03308-2

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Motivazione all’attività fisica in cinquantenni non sedentari: stato di salute fisica e mentale

Teresa IONA 1 , Rosario SCARFONE 1, Antonio AMMENDOLIA 1, Cristina SEGURA-GARCIA 2

1 Department of Medical and Surgical Sciences, University of “Magna Graecia”, Catanzaro, Italy; 2 Department of Health Sciences, University of “Magna Graecia”, Catanzaro, Italy


PDF


OBIETTIVO: L’attività fisica migliora la salute fisica e mentale. Considerato l’incremento esponenziale delle aspettative di vita negli adulti e negli anziani, è fondamentale il mantenimento di un buono stato mentale e fisico. Le ragioni per fare attività fisica sono molto diverse tra le persone, soprattutto oltre i 50 anni. Il nostro obiettivo è quello di analizzare la motivazione degli adulti a fare esercizio fisico e il loro stato di salute fisica e mentale auto percepito.
METODI: Lo studio include 118 partecipanti ([44 uomini, 74 donne], età 61,1±8,8 anni, BMI=26,9±6,7 kg/m2) che hanno compilato il test SF-36 e un questionario sulla motivazione all’attività fisica.
RISULTATI: La maggior parte dei partecipanti motiva la propria attività fisica per “mantenersi in salute” (31%) o per “abitudine” (40%); motivazioni meno frequenti erano immagine corporea (17%), socializzazione (9%) e divertimento (4%). Dall’analisi della regressione lineare, le variabili indipendenti della Componente Fisica (PCS: R2=36,8; F=8,619; P<0,001) erano età più giovane, minore BMI, esercizio aerobico/sollevamento pesi e frequente esercizio fisico; esercizio aerobico / sollevamento pesi, esercizio fisico per divertimento e bassa insoddisfazione dell’immagine corporea erano variabili indipendenti della Componente Mentale (MCS: R2=13,3; F=3,008; P=0,003). Né PCS né MCS sono stati associati a una motivazione specifica all’esercizio.
CONCLUSIONI: la salute fisica e mentale percepita dagli over 50 non sembra essere influenzata dalla semplice motivazione a fare attività fisica, ma l’esercizio di sollevamento pesi e l’abitudine sembra migliorare entrambi gli indicatori.


KEY WORDS: Aspettativa di vita - Attività fisica - Motivazione

inizio pagina