Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 September;71(3) > Medicina dello Sport 2018 September;71(3):441-50

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2018 September;71(3):441-50

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03190-3

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Immagini di anomalie alla colonna vertebrale negli artisti indonesiani di danza del leone tramite semplice valutazione ai raggi X

Yanto BUDIMAN 1, Steven P. SURYA 1, Nawanto A. PRASTOWO 2

1 Department of Radiology, Faculty of Medicine, Universitas Katolik Indonesia Atma Jaya, Jakarta, Indonesia; 2 Department of Physiology, Faculty of Medicine, Universitas Katolik Indonesia Atma Jaya, Jakarta, Indonesia


PDF


OBIETTIVO: La danza del leone è uno sport artistico in rapida crescita a livello mondiale. Gli schemi di movimento tipici della danza del leone mettono ad alto rischio di lesioni vertebrali gli artisti che vi si dedicano. Tuttavia, non sono ancora disponibili relazioni sulle lesioni vertebrali negli artisti di danza del leone. Il presente studio ha avuto come scopo quello di ottenere immagini radiologiche della colonna vertebrale di artisti di danza del leone e di valutare l’associazione fra immagini anomale e posizione dei danzatori.
METODI: Sono stati coinvolti ventotto soggetti di controllo e 15 coppie di artisti di danza del leone (30 danzatori) partecipanti al Campionato Nazionale di Danza del Leone. Sono state utilizzate misurazioni antropometriche, oltre ad un questionario. Sono state eseguite radiografie della colonna vertebrale utilizzando un sistema radiografico (XR6000, GE, USA) in vista anteroposteriore e laterale. La differenza e l’associazione fra gruppi o variabili sono state valutate utilizzando opportuni test statistici. È stata usata la regressione logistica per determinare il rapporto di probabilità, il cosiddetto ‘odds ratio’ (OR). La significatività è stata impostata a P<0,05.
RISULTATI: Gli artisti di danza del leone ed i soggetti di controllo avevano età e misurazioni analoghe. Gli artisti di danza del leone hanno mostrato di avere una maggiore quantità di anomalie della colonna vertebrale (OR 39, CI 95%: 8,80-173,5, P≤0,001). Fra gli artisti di danza del leone, la maggior parte dei danzatori di coda erano più pesanti e più alti. L’età, gli anni in cui hanno iniziato a praticare, la durata dell’attività e la frequenza di allenamento non erano diversi fra i gruppi (P>0,05). Su 30 danzatori, 26 (86,7%) presentavano anomalie alla colonna vertebrale. Erano presenti 39 anomalie della colonna vertebrale in 26 danzatori. L’anomalia più comune è stata una lieve scoliosi (23 casi/59%). La frequenza delle anomalie della colonna vertebrale ed il segmento interessato non avevano alcuna associazione con posizione dei danzatori.
CONCLUSIONI: Le anomalie vertebrali sono comuni negli artisti di danza del leone. Tuttavia, la frequenza delle anomalie e le differenze nei segmenti vertebrali interessati non sono in relazione con la posizione dei danzatori.


KEY WORDS: Amputati - Tomografia computerizzata ai raggi X - Lesioni vertebrali - Danza

inizio pagina