Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 June;71(2) > Medicina dello Sport 2018 June;71(2):257-67

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORTHOPEDIC AREA   

Medicina dello Sport 2018 June;71(2):257-67

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03029-6

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Cambiamenti del modello di appoggio del piede e della distribuzione della pressione nella corsa con scarpe sportive minimaliste e scarpe tradizionali

Soňa JANDOVÁ 1, 2 , Martinique SPARKS 3, Piotr OLEŠNIEWICZ 4, Jan CHAROUSEK 1, Martina CHRÁSTKOVÁ 2, Julita MARKIEWICZ 4

1 Technical University of Liberec, Liberec, Czech Republic; 2 Charles University, Faculty of Physical Education and Sport, Prague, Czech Republic; 3 Physical Activity, Sport and Recreation (PhASRec), Faculty of Health Sciences of the North-West University (Potchefstroom Campus), Potchefstroom, South Africa; 4 The University School of Physical Education in Wroclaw, Wroclaw, Poland


PDF


OBIETTIVO: Le nuove tendenze riguardanti l’uso di scarpe minimaliste e la pratica della corsa a piedi nudi hanno portato al monitoraggio dei modelli di movimento durante la corsa con scarpe sportive e scarpe minimaliste. Pertanto, obiettivi del presente studio sono il confronto dei modelli di appoggio nella corsa effettuata a fini ricreativi con scarpe sportive tradizionali e con scarpe minimaliste e l’individuazione delle differenze nella distribuzione della pressione plantare.
METODI: Quindici corridori ricreativi (8 maschi e 7 femmine, di età 34,6±6,2 anni, altezza: 1,80±0,08 m, peso corporeo: 68,1±8,9 kg) si sono offerti volontari per lo studio. Si sono usati il sistema Pedar (Pedar-x; Novel, Monaco, Germania) per l’analisi dinamica e il sistema Matlab (Mathworks, Inc., Natick, MA, USA) per l’analisi statistica.
RISULTATI: Quattro (26,7%) e sette (46,7%) corridori che indossavano scarpe da corsa tradizionali (TRS) hanno usato rispettivamente il modello di appoggio di mesopiede (MFS) e quello di appoggio di retropiede (RFS). Su 15 corridori, sei (40%) che indossavano calzature minimaliste hanno usato l’appoggio dell’avampiede (FFS), cinque (33,3%) hanno fatto affidamento sull’appoggio MFS e i restanti quattro (26,7%) hanno utilizzato l’appoggio RFS. Le scarpe TRS hanno portato a valori di pressione di picco significativamente inferiori (P≤0,05) rispetto alle scarpe minimaliste in corrispondenza del tallone e del distacco del piede dal terreno (toe-off). Le TRS hanno portato a una maggiore durata del passo (media: 0,697±0,065 s) rispetto alle calzature minimaliste (media: 0,665±0,082 s).
CONCLUSIONI: La scoperta principale dello studio è stata che tra i corridori ricreativi il comportamento rispetto all’appoggio del piede è influenzato dal tipo di scarpa. Inoltre, i diversi tipi di modelli di appoggio portano a differenze nella linea del centro di pressione (COP). L’utilizzo di scarpe da corsa tradizionali si associa ad una pressione di picco più bassa. La traiettoria (COP) è più corta nella direzione antero-posteriore a seconda dei modelli di appoggio del piede. Si deve prestare attenzione quando si consiglia di correre con scarpe minimaliste a persone che soffrono di dolore al piede.


KEY WORDS: Corsa - Andatura - Legamento plantare - Scarpe

inizio pagina