Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 June;71(2) > Medicina dello Sport 2018 June;71(2):216-25

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

MEDICAL AREA   

Medicina dello Sport 2018 June;71(2):216-25

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03209-X

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

La cecità da disattenzione negli arbitri di calcio

Riccardo PAZZONA 1, Marco GUICCIARDI 1 , Mauro MURGIA 2

1 Department of Psychology, University of Cagliari, Cagliari, Italy; 2 Department of Life Sciences, University of Trieste, Trieste, Italy


PDF


OBIETTIVO: La cecità da disattenzione consiste nell’incapacità di identificare eventi inattesi, che ricadono all’interno del campo visivo dell’individuo. Il fenomeno, diventato famoso a seguito degli esperimenti di Simon e Chabris (1999) sul gorilla invisibile, ha trovato sinora poche applicazioni nell’ambito della psicologia applicata allo sport. Questo studio ha lo scopo di verificare se gli arbitri di calcio, che durante le gare sono chiamati ad individuare e fronteggiare situazioni inattese, manifestano una cecità da disattenzione in misura minore rispetto ad altri partecipanti.
METODI: L’esperimento ha coinvolto arbitri, osservatori arbitrali e studenti universitari che sono stati impegnati in un compito attentivo di diverso livello di difficoltà: facile e difficile.
RISULTATI: I risultati evidenziano che gli arbitri hanno una maggiore competenza nell’identificare eventi inaspettati significativamente superiore rispetto al resto dei partecipanti e, pur avendo - rispetto agli osservatori arbitrali - minore esperienza nell’arbitraggio, notano l’evento inatteso con maggiore successo, indipendentemente dal livello di difficoltà del compito.
CONCLUSIONI: Il compito di minore difficoltà ha prodotto complessivamente una maggiore identificazione dell’evento inatteso, ma ulteriori studi sono necessari per migliorare la standardizzazione degli stimoli.


KEY WORDS: Attenzione - Calcio - Processo decisionale

inizio pagina