Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 June;71(2) > Medicina dello Sport 2018 June;71(2):164-73

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

PHYSIOLOGICAL AREA   

Medicina dello Sport 2018 June;71(2):164-73

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.02824-7

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Confronto fra due metodi per la determinazione della temperatura corporea interna durante la corsa, al livello massimo di lattato allo stato stazionario

Halit HARMANCI , Mihri B. KARAVELIOĞLU, Mert KAYHAN, Bolat GÜNDÜZ

Department of Physical Education and Sport, Dumlupınar University, Kütahya, Turkey


PDF


OBIETTIVO: Lo scopo di questo studio è stato il confronto fra il sistema telemetrico e quello dell’apparecchio timpanico, per determinare la temperatura corporea interna durante la corsa, al livello massimo di lattato allo stato stazionario.
METODI: Quindici giocatrici di futsal, in buona salute, hanno partecipato come volontarie allo studio. L’età media, l’altezza e il peso delle atlete sono stati: 20,14±0,82 anni, 165,45±4,30 cm e 57,96±6,54 kg, rispettivamente. Ai partecipanti sono stati applicati due protocolli distinti. Per prima cosa, ogni soggetto ha eseguito un test incrementale e intermittente sul tapis roulant, per determinare la soglia del lattato alla concentrazione pari a 4 mmol∙l-1. Durante il test, la velocità iniziale di 7,0 km∙h-1 è stata incrementata di 1,0 km∙h-1 ogni 3 minuti, fino al raggiungimento dell’esaurimento intenzionale. In secondo luogo, il livello massimo di lattato allo stato stazionario (MLSS) delle atlete è stato determinato mediante una serie di corse da 30 minuti ciascuna, a velocità costante, sul tapis-roulant. Il MLSS delle atlete è stato definito come concentrazione massima di lattato, che è aumentata di non più di 1 mmol∙l-1, fra il 10° e il 30° minuto di test sub-massimale sul tapis roulant. Le temperature corporee interne dei soggetti sono state misurate mediante un sistema di monitoraggio telemetrico (Tm) e con un apparecchio timpanico (Td), a riposo e negli intervalli di 10 minuti, per tutta la durata del test MLSS.
RISULTATI: È stato eseguito un t-test per campioni accoppiati, per valutare la significatività delle differenze medie fra gli apparecchi, prima e dopo il test MLSS. Mentre non vi sono state differenze significative dei valori della temperatura corporea interna Tm e Td a riposo (P>0,05), Td è stato inferiore a Tm dopo il 10°, il 20° e il 30° minuto di esercizio (P<0,05). L’analisi della regressione multipla è stata usata per creare una nuova formula per l’apparecchio timpanico, per la temperatura corporea interna stimata, in base alla misurazione dell’apparecchio per il monitoraggio telemetrico per il test MLSS.
CONCLUSIONI: Questi metodi per la determinazione della temperatura corporea interna, incluse le misurazioni timpaniche e gastrointestinali, sono di utilità per studi futuri.


KEY WORDS: Corsa - Temperatura corporea - Test d’esercizio fisico

inizio pagina