Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 March;71(1) > Medicina dello Sport 2018 March;71(1):65-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation, Official Journal of the European Federation of Sports Medicine Association
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

MEDICAL AREA  


Medicina dello Sport 2018 March;71(1):65-74

DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03215-5

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Effetto degli sport da combattimento di tipo grappling e striking sul minerale osseo nei preadolescenti

Paulo COSTA JÚNIOR 1, Emerson FRANCHINI 2, Bruna T. CICCOTTI SARAIVA 1 , Luis A. GOBBO 1, Juliano CASONATTO 3, Rômulo A. FERNANDES 1, Diego G. CHRISTOFARO 1

1 Department of Physical Education, School of Technology and Sciences, São Paulo State University, Presidente Prudente, Brazil; 2 Department of Sports, University of São Paulo, São Paulo, Brazil; 3 Department of Physical Education, University of Northern Parana, Londrina, Brazil


PDF  


OBIETTIVO: Lo scopo dello studio è stato il confronto degli effetti sul tessuto osseo dei preadolescenti, di a nove mesi di allenamento per sport da combattimento.
METODI: il campione è composto da 32 preadolescenti: gruppi controlli (N.=6), judo (N.=17) e muay thai (N.=9). Peso e altezza sono stati misurati per calcolare l’indice di massa corporea. Il contenuto minerale osseo (g), la densità minerale ossea (g/cm2) e la massa magra (kg) sono stati misurati mediante osteodensitometria. La maturità somatica è stata determinata mediante il picco della velocità della crescita. L’attività sportiva è qui costituita da due tipi di arti marziali, judo e muay thai, per due volte a settimana, con sessioni da 90 minuti, per un periodo di 9 mesi.
RISULTATI: L’analisi dell’effetto sulle differenze fra i gruppi, per le diverse variabili di densità minerale ossea e di contenuto minerale osseo, calcolate tramite d di Cohen, ha evidenziato un aumento significativo della densità minerale ossea delle gambe (d=0,55), della colonna vertebrale (d=0,59) e del contenuto minerale osseo del tronco (d=0,50) nel gruppo muay thai; aumenti significativi si sono verificati anche per il contenuto minerale osseo delle braccia (d=0,57), del tronco (d=0,54), del bacino (d=0,54) e totale (d=0,52) nel gruppo judo.
CONCLUSIONI: Praticare sport da combattimento può pertanto contribuire ad aumentare il contenuto e la densità minerale ossea, in particolare nel muay thai.


KEY WORDS: Arti marziali - Densità ossea - Bambino - Adolescente - Attività fisica

inizio pagina

Publication History

Issue published online: March 29, 2018
Manuscript accepted: February 2, 2018
Manuscript received: October 18, 2017

Per citare questo articolo

Costa Júnior P, Franchini E, Ciccotti Saraiva BT, Gobbo LA, Casonatto J, Fernandes RA, et al. Effect of grappling and striking combat sports on pre-adolescent bone mineral. Med Sport 2018;71:65-74. DOI: 10.23736/S0025-7826.18.03215-5

Corresponding author e-mail

brunatcsaraiva@gmail.com